EYEHATE – Do you remember god

Pubblicato il 15/12/2009 da
voto
5.5
  • Band: EYEHATE
  • Durata: 00:18:25
  • Disponibile dal: /12/2009
  • Etichetta:
  • Distributore:
Gli italiani Eyehate sono un quintetto proveniente dalla Marche, la loro proposta è per gli amanti delle sonorità moderne e si assesta un po’ a metà strada tra il groove metal, il melodic death e il metalcore. E’ come se Soilwork e Killswitch Engage decidessero di scrivere qualche pezzo insieme. La somiglianza con le due band citate è però evidentissima e, per quanto i nostri si impegnino al massimo, specialmente nella cura del suono, il platter risulta eccessivamente impersonale. In "The Comparison Song", ad esempio, ci troviamo al cospetto di un’atmosfera talmente Soilworkiana che è quasi imbarazzante, con la differenza però che i pezzi cantati in pulito non hanno proprio il nerbo e l’ispirazione del gruppo menzionato. Lo stesso discorso lo si potrebbe fare per la traccia conclusiva, "Right Perspective Fallin", che sembra uscire da uno degli ultimi (poco ispirati) dischi dei Killswitch Engage. Di fatto non ci sembra che gli Eyehate, ad oggi, possano avere quel qualcosa in più che riesca a farli emergere da una massa, informe e piatta come una tavola da stiro, di altre miriadi di band che suonano lo stesso genere, nella stessa identica maniera.

 

TRACKLIST

  1. The Comparison Song
  2. Reasons For...
  3. 1ness Report
  4. Right Perspective Fallin
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.