FALL CITY FALL – Victus

Pubblicato il 10/02/2013 da
voto
6.0
  • Band: FALL CITY FALL
  • Durata: 00:28:21
  • Disponibile dal: 22/01/2013
  • Etichetta: Victory Records
  • Distributore:

Streaming:

Non è intenzione della Victory Records quella di dare un taglio alle ondate di band metalcore provenienti dalle terre d’oltreoceano, in questo caso dal Canada. Al loro secondo album – il primo per la label statunitense – questi Fall City Fall fanno capire di non avere la benchè minima idea di tradire le proprie radici musicali, ben salde nel genere trattato, appunto, dalla propria etichetta discografica, con una variante che prevede l’uso di ritmiche math e una spiccata propensione per cambi di tempo mai particolarmente eccessivi. The Chariot e qualche eco lontano dei The Dillinger Escape Plan sono i primi termini di paragone che ci vengono in mente per dare una forma alla musica di “Victus”, un album per niente fondamentale, ma che tutto sommato si lascia ascoltare gradevolmente dall’inizio alla fine, azzeccando qualche buon riff portante e una manciata di pezzi dotati di linee melodiche niente male. Proprio nella melodia e nel suo sviluppo sembrano indirizzati i Nostri, a cui piace fare caciara, certo, ma l’impressione generale è quella di un’idea musicale ben determinata, seppur povera di una vera e propria personalità e, aggiungiamo, di maturità. C’è di buono che la proposta non viene (quasi) mai standardizzata o arricchita di clichè: pochi saliscendi, composizioni che seguono una strada ben precisa e costante, piuttosto che l’alternanza tra sfuriate e parti rallentate. Una linea retta senza troppe varianti o progressioni musicali carismatiche, ma pur sempre coerente con sè stessa e dalla buona efficacia. Sono parecchie le band venute fuori nel corso degli ultimi anni da questo affollato panorama e i Fall City Fall per ora non danno l’impressione di essere pronti adeguatamente per palcoscenici più grandi. Un songwriting sufficiente ma mai eccelso e un tangibile timore nel voler distaccarsi da quanto appreso in età adolescenziale  sono i principali difetti della formazione di Calgary. Vedremo se saranno in grado di limarli in futuro.

TRACKLIST

  1. St. James
  2. Dissentipede
  3. Anxiety Attack
  4. Bitter To The End
  5. Lovebirds
  6. Many Masters
  7. Many Lives
  8. Shallow Believer
  9. Dead Saints
  10. Taken
  11. Victus
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.