FALLEN SANCTUARY – Terranova

Pubblicato il 21/06/2022 da
voto
7.0
  • Band: FALLEN SANCTUARY
  • Durata: 00:52:19
  • Disponibile dal: 24/06/2022
  • Etichetta:
  • AFM Records

Spotify:

Apple Music:

I Fallen Sanctuary nascono dalla collaborazione tra Marco Pastorino (Temperance, Virtual Symmetry, Even Flow, Light & Shade) e Georg Neuhauser (Serenity), i quali, constatata una certa sintonia in quanto a gusti musicali, hanno deciso di realizzare un disco insieme, coinvolgendo per questa nuova band anche Alfonso Mocerino (con Marco nei Temperance) e il bassista/cantante Gabriele Gozzi (Eternal Idol).
I punti di riferimento da cui sono partiti i Fallen Sanctuary sono innanzitutto band come Helloween, Angra o Rhapsody OF Fire e, sotto questo punto di vista, l’opener (nonchè title-track) dell’album non dà adito a dubbi. Nei brani successivi, a parte qualche venatura AOR che fa capolino ogni tanto (ad esempio in “Now And Forever” o in “Trail Of Destruction”), emerge tuttavia molto forte un approccio compositivo che ricorda tantissimo le band di Pastorino e soprattutto i Temperance: d’altronde, lo stesso collabora anche alle parti vocali e, tenuto conto che nei Fallen Sanctuary ci sono anche chitarra e batteria della stessa band, non c’è tanto da stupirsi di questo. Le similitudini tra i due gruppi possono riscontrarsi certamente dal punto di vista strumentale, con quello squisito gusto per il metal melodico che caratterizza i Temperance, ma c’è una forte somiglianza anche per quanto riguarda l’utilizzo delle linee vocali, come appare sin troppo evidente già a partire dalla terza traccia, “Broken Dreams”, un brano che avremmo potuto trovare tranquillamente su “Diamanti”. Il prosieguo della tracklist si mantiene in maniera decisa su questi binari, salvo una maggiore enfasi di arrangiamenti power metal su alcuni brani. Per quanto riguarda i testi, questi si concentrano perlopiù su tematiche sociali: ad esempio nella title-track si affronta il tema della dipendenza dalla droga, ma, come in “Viridian”, ci sono anche alcuni brani relativi alla tutela dell’ambiente (“Rise Against The World”, “Now And Forever”, “No Rebirth”).
Insomma, dal punto di vista stilistico, c’è ben poco di nuovo in questi Fallen Sanctuary, dato che, volendo semplificare, li potremmo considerare come una versione dei Temperance più power e senza voci femminili. Per contro, bisogna riconoscere come Pastorino sembri praticamente incapace di scrivere canzoni brutte (o, quanto meno, di pubblicarle) e non possiamo fare a meno di riconoscere come il songwriting e gli arrangiamenti di “Terranova” siano davvero brillanti: tutti i brani, infatti, riescono ad essere allo stesso modo accattivanti e coinvolgenti, al di là dei singoli scelti dalla band (che, giusto per dovere di cronaca, sono “Broken Dreams”, “Now And Forever” e la title-track).
Un progetto dunque certamente non innovativo, ma che con questo album d’esordio offre tante belle canzoni, per cui siamo sicuri che non lascerà indifferenti i fan dei Temperance nè, più in generale, gli amanti del metal melodico.

TRACKLIST

  1. Terranova
  2. Now And Forever
  3. Broken Dreams
  4. Rise Against The World
  5. To The Top
  6. Destiny
  7. I Can’t Stay
  8. Trail Of Destruction
  9. No Rebirth
  10. Bound To Our Legacy
  11. Wait For Me (Bonustrack Limited)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.