FAREWELL TO WORDS – Tear Down This Wall

Pubblicato il 13/02/2007 da
voto
6.5
  • Band: FAREWELL TO WORDS
  • Durata: 00:28:26
  • Disponibile dal: 26/01/2007
  • Etichetta: Bastardized Recordings
  • Distributore:

La Germania continua a confermarsi fucina di metal-core band. Sponsorizzati dalla Bastardized Recordings, l’etichetta che ha di recente fatto esordire i connazionali Feast For The Crows, ecco arrivare, direttamente da Berlino, i Farewell To Words. Il gruppo è capitanato da due cantanti – Katharina e Mo – che fanno entrambi uso di screaming e clean vocals. Il fatto di avere una cantante in formazione potrebbe magari far apparire i nostri come una band sulla scia dei Walls Of Jericho, ma, in verità, i Farewell To Words hanno poco a che spartire con la proposta di Candace e soci. Il sestetto infatti trae ispirazione principalmente dalla scuola metal-core tedesca (Caliban su tutti), dall’emo-core più raffinato (Boysetsfire) e anche da alcune formazioni post e new school hardcore. Insomma, il sound della band potrebbe essere tranquillamente visto come una sorta di minestrone realizzato ad hoc per destare l’interesse di più ascoltatori possibile. Teoria, questa, che potrebbe anche avere un fondo di verità… ma che importanza ha? In questo caso, visto che i brani offerti tutto sommato convincono, perchè farsi tali problemi? I Farewell To Words in questo loro EP di debutto si rivelano infatti un act che sa come rivisitare certe sonorità e amalgamarle in brani pluri-sfaccettati ma di rado confusionari. Riff thrashy e violenti, i soliti breakdown, aperture acustiche, sezioni più catchy e una performance vocale assolutamente varia e curata (anche se Katharina potrebbe migliorare nel pulito): questi sono gli ingredienti principali di “Tear Down This Wall”. Tante cose diverse che però vengono miscelate con una certa abilità dai nostri, i quali sono bravi a temersi sempre abbastanza lontani dall’effetto “copia / incolla”. Piace soprattutto la lunga “The Empty Stare” – a cavallo fra ultimi Underoath e Poison The Well – che, assieme alla variegata “Allurement Of The Void”, offre le melodie e il riffing più convincenti dell’EP. Se in futuro il sestetto riuscirà a dare alle stampe un lavoro interamente su questi livelli, allora potremo definitivamente considerarlo come una vera, nuova realtà.

TRACKLIST

  1. Allurement of the void
  2. Blue Turned To Scarlet Eyes
  3. In front of your hope
  4. Share of seconds
  5. The empty stare
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.