FATE – A Matter Of Attitude

Pubblicato il 14/12/2004 da
voto
8.0
  • Band: FATE
  • Durata: 00:50:56
  • Disponibile dal: //2004
  • Etichetta: MTM
  • Distributore: Frontiers

Risorge dalle ceneri “A Matter Of Attitude”, seconda release (datata 1986) dei Danesi Fate, uno di quei tanti gruppi che, nonostante delle buone potenzialità, ha provato inutilmente a farsi strada nella scena hard/aor anni ’80, perché i risultati sono stati ben distanti da quelli dei loro colleghi più famosi e – c’è da dirlo – sicuramente i Fate, se non altro per questa perla di disco, avrebbero meritato di più di quanto hanno raccolto. Onori alla Mtm che decide dunque, dopo ben diciott’anni dall’originale release, di rimasterizzare questo dischetto e di presentarcelo così, sotto una nuova veste, in un’epoca alla quale, in quanto a contenuti musicali, ha sicuramente molto da insegnare. Ricordate i più conosciuti colleghi Svedesi Treat? Ebbene, i loro vicini di nazionalità Fate si muovono esattamente sulle stesse coordinate: ci propongono così un elegante mix di aor (con melodie di tipico stampo nordeuropeo) e di hard rock melodico che richiama invece maggiormente lidi transatlantici. Per quanto riguarda l’album in sé, partendo da una buona produzione (ulteriormente potenziata in quest’operazione di ristampa, anche se, visti i suoni, ci pare di poter concludere che il lavoro si sia limitato ad un bilanciamento dei volumi, lasciando sostanzialmente inalterato l’originario feeling della vecchia registrazione) e passando attraverso le buone (anche se non eccezionali) doti dei membri della band (con il singer Jeff Limbo sempre sugli scudi, che purtroppo limiterà la sua esperienza nella band solo a questo disco), giungiamo brevemente a quello che forse più è rilevante, e cioè la pienezza qualitativa delle song: ebbene, il giudizio è estremamente positivo, perché questi quattro ragazzi in “A Matter Of Attitude” hanno sfornato doti di songwriter degne di gruppi di ben altra caratura! Ed ecco così l’ottima opener “I Won’t Stop”, la power-ballad “Losing You”, la semi-melanconica e melodicissima “Summerlove” (che presenta, tra l’altro, dei cori veramente riusciti ed al punto giusto!), la rockeggiante “Get Up And Go” e, su tutte, non ci esimiamo dal citare il capolavoro del disco: la seconda traccia, un inno assoluto che risponde a nome di “Hard As A Rock” (già il titolo dice tutto!), che non sfigurerebbe di fianco ad un'”American Nights” (Bonfire), una “I Am Your Radio” (MSG) o una “Stargazer” (Kingdome Come). Appurato che anche le bonus-track aggiunte per l’occasione (“Hardcore Romance” e “Memories Of You”) sono dei pezzi che non sfigurano accanto alle restanti track, non ci resta che consigliare l’acquisto del disco a tutti i die-hard aor fan: credeteci, questa volta vale davvero la pena di non lasciarsi scappare questo tesoro riemerso dopo quasi vent’anni dal suo sotterramento…

TRACKLIST

  1. I Won't Stop
  2. Hard As A Rock
  3. Losing You
  4. Point Of No Return
  5. Hunter
  6. Summerlove
  7. Farrah
  8. Get Up And Go
  9. Limbo A Go Go
  10. Do It
  11. Hardcore Romance
  12. Memories Of You
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.