FATUM ELISUM – Homo Nihilis

Pubblicato il 07/03/2012 da
voto
6.5
  • Band: FATUM ELISUM
  • Durata: 01:10:19
  • Disponibile dal: 28/10/2011
  • Etichetta: Aesthetic Death
  • Distributore:

Misantropia. Nichilismo. La non-speranza. Un filo di religiosità plumbea e apocrifa. I francesi Fatum Elisum debuttano su full-length ammorbando l’ascoltatore con le tematiche che meglio si sposano all’incedere ossianico e pessimistico della loro proposta, un doom-death metal non particolarmente pesante da digerire e ben vario, pur restando sempre nelle strette coordinate del genere. C’è tanta scuola britannica nel doom del quintetto di Rouen, ma anche un approccio quasi messianico e gregoriano che è accostabile agli immortali Candlemass. Un particolare che sicuramente riuscirà ad incuriosire anche l’ascoltatore meno attento è il fatto che tutte le voci udibili all’interno di “Homo Nihilis” sono state registrate in una chiesa (sconsacrata?), dettaglio che non si nota molto durante l’ascolto del lavoro ma che crea comunque una certa suggestione. I Fatum Elisum usano un largo spettro di voci per ammaliare il fruitore – dal growl profondo all’evocativo recitato, fino ad arrivare al coro a cappella della breve intro “Pulvis Et Umbra Sumus” – e tendenzialmente la percentuale di tempi lenti nei loro pezzi è elevata; non manca però la melodia, soprattutto in alcuni giri di chitarra che puntellano e impreziosiscono il classico riffone ritmico di stampo moviolistico; e non mancano neanche ovviamente gli arpeggi malinconici e cupissimi perpetrati in solitaria, così come saltuarie accelerazioni a metà strada tra gothic e black metal. Non siamo di fronte ad un capolavoro, forse nemmeno si tratta di gran disco: “Homo Nihilis” è comunque l’ennesimo viaggio interessante in sensazioni e atmosfere per iniziati, dove ad esempio i venti minuti abbondanti di “The Twilight Prophet” scorrono tranquilli e pacifici in un battibaleno. Uscita dal discreto valore underground, lontana dai big del genere ma abbastanza piacevole e appagante. Li seguiremo.

TRACKLIST

  1. Pulvis Et Umbra Sumus
  2. Pursuit Of Sadness
  3. The Twilight Prophet
  4. Homo Nihilis
  5. East Of Eden
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.