FELL RUIN – To The Concrete Drifts

Pubblicato il 24/04/2017 da
voto
7.0
  • Band: FELL RUIN
  • Durata: 00:37:03
  • Disponibile dal: 17/03/17
  • Etichetta: I Voidhanger Records
  • Distributore:

A due anni esatti dall’EP di debutto, i quattro musicisti di Detroit danno alla stampe il primo disco: il sound è ancora oscuro e opprimente, un buon mix di black, doom e death metal, con abbondanti spruzzate che potremmo definire sludge (suoni grassi e basso molto presente ovunque, in particolare nella lunga “… And Choke On Nocturnal Breath”, un brano che evidenzia in particolare le influenze death metal). Molta carne al fuoco, ma la miscela tendenzialmente funziona, e i cinque brani proposti scorrono piacevolmente e senza intoppi, complici anche diverse aperture acustiche che garantiscono qualche momento di luce (vedi la breve intro strumentale “Respire”) e impreziosiscono le composizioni . “To Wither The Golden Rose In Bloom” è il pezzo che probabilmente rappresenta al meglio i Fell Ruin: tutti gli elementi descritti si combinano e bilanciano molto bene, in un pezzo che vive di melodie trascinanti, velocità ‘ragionata’ e pesantezza elettrica. Potremmo fare un paragone con gruppi come Ulcerate e Ash Borer, ai quali (un po’ a sorpresa) vanno aggiunti i sommi Inquisition, in particolare per l’ottima prestazione dietro al microfono di Brian Sheehan, che a tratti si avvicina molto alla caratteristica ‘voce a citofono’ del duo americano. Il livello tecnico è ottimo, e lo dimostrano composizioni articolate e trame a volte complesse, soprattutto per quanto riguarda la sezione ritmica. Ne deriva un lavoro interessante, tutto sommato vario e mai prolisso. Quello che forse potrebbe penalizzare i Nostri nella battaglia per emergere dal marasma di band che affollano il mercato discografico non sono pecche musicali quanto di immagine, a partire dal nuovo logo e dall’artwork piuttosto anonimi e banali. Ma queste sono considerazioni che esulano dalla qualità del disco, che merita sicuramente un ascolto.

TRACKLIST

  1. Respire
  2. The Lucid Shell
  3. Spy Fiction Folds in Ready Streets
  4. To Wither the Golden Rose in Bloom
  5. ...and Choke on Nocturnal Breath
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.