FEN – The Malediction Fields

Pubblicato il 19/02/2009 da
voto
7.0
  • Band: FEN
  • Durata: 00:58:38
  • Disponibile dal: /01/2009
  • Etichetta: Code666
  • Distributore: Audioglobe

Dopo un intervallo di un paio d’anni dal loro EP d’esordio, il quartetto britannico Fen pubblica una seconda release, questa volta sulla lunga distanza, con cui sembra ampliare il raggio sonoro del suo black metal, orientandosi maggiormente verso quelle contaminazioni post rock e ambient oggi piuttosto in voga e inseguendo un riuscito connubio tra suoni elettrici e acustici. Particolarmente lungo e strutturato, “The Malediction Fields” si proietta verso le evanescenti atmosfere di quel post black metal dai toni sognanti che di recente ha fatto la fortuna di formazioni come Alcest o Drudkh, facendo immergere l’ascoltatore in composizioni colme di contemplazione e malinconia, le quali comunque non rinunciano mai del tutto a offrire anche passaggi arcigni, giocati su screaming vocals e alte velocità. Se infatti in alcuni episodi la band predilige le suddette intelaiature post rock, ambient e folk – con tanto di cantato pulito – irrubustite qua e là da aperture black metal, in altre tracce i ruoli vengono praticamente ribaltati, con le soluzioni estreme ad assumere una funzione di primo piano. Ogni tanto si ha la sensazione che certi crescendo malinconici avrebbero potuto essere sviluppati un pochino meglio, se non altro per dare ulteriore respiro e orecchiabilità a tracce che, come accennato, appaiono quasi sempre decisamente lunghe. Tuttavia, non si può certo dire che il disco manchi di pathos: un brano come “Colossal Voids”, pur non proponendo alcuna soluzione a tutti gli effetti rivoluzionaria, è ricco di stacchi da brivido. Nel complesso, il viaggio per campi e foreste incantate che ci viene offerto dai Fen appare dunque come una esperienza piacevole e, a tratti, persino rilassante. Chi ha a cuore i recenti sviluppi della scena black metal, dovrebbe perciò cercare di dare un ascolto a questo “The Malediction Fields”… disco, tra l’altro, dato alle stampe dalla nostrana Code666, label sempre attenta e dotata di personalità.

TRACKLIST

  1. Exiles Journey
  2. A Witness to the Passing of Aeons
  3. Colossal Voids
  4. As Buried Spirits Stir
  5. The Warren
  6. Lashed by Storm
  7. Bereft
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.