FINSTERFORST – Zerfall

Pubblicato il 21/08/2019 da
voto
7.0
  • Band: FINSTERFORST
  • Durata: 01:18:58
  • Disponibile dal: 02/08/2019
  • Etichetta: Napalm Records
  • Distributore: Audioglobe

Streaming:

Sebbene si siano formati nell’ormai lontano 2004, i tedeschi Finsterforst fanno comunque parte dell’ultima grande ondata generazionale di gruppi intenti a dare lustro al folk metal. Scoperti dalla talent scout conterranea Einheit Produktionen, inizialmente la band teutonica ha sfornato un paio di album decisamente degni di nota, cosa che però non è riuscita più a fare una volta passata alla più importante Napalm Records. Chi li dava ormai per spacciati dovrà invece ricredersi dopo aver ascoltato il nuovo “Zerfall”, finalmente una release più che discreta. Stavolta i Finsteforst si dimostrano all’altezza delle aspettative che si sono costruiti a fatica nel corso di tutti questi anni e con cinque full-length alle spalle. Ed è proprio questo quinto capitolo su lunga distanza a dare nuova linfa vitale ad una band che qui ha capito gli errori del passato e non li ha commessi nuovamente. Certo, la velocità non è mai stato il cavallo di battaglia dei Finsterforst, ma su “Zerfall” ci sono molti cambi di tempo, parti veloci e lente che rendono molto variegata la dinamicità ritmica delle song. I brani sono solo cinque, ma dalla durata lunghissima – basti pensare che la conclusiva “Ecce Homo” è quasi una release a parte durando trentasei minuti (se non è un record poco ci manca). Tralasciando il logo della band che ricorda fin troppo quello dei Finntroll, musicalmente parlando possiamo dire che i nostri hanno sempre cercato di dare un’impronta personale al proprio folk metal epico ed in parte ci sono riusciti pure stavolta, nonostante le influenze di alcune band maggiori si sentano benissimo. Più che in passato sembra sia stato evocato lo spirito dei padri Bathory per poi essere reinterpretato alla maniera dei Finsterforst, ma qui non mancano neppure i punti in comune con i Thyrfing, ma del resto anche nelle passate release questa comunione d’intenti era già presente. Su tutto spicca in modo evidente la titletrack, un capolavoro del folk metal con tutti quegli elementi che danno lustro da sempre a questo genere: parti acustiche, elementi folk, atmosfere da brividi (nordiche in questo caso) ed un’epicità intensa e struggente. Il solo brano in oggetto alza il giudizio complessivo della release perché non si può rimanere immuni al suo fascino. Anche la lunghissima già citata “Ecce Homo” non fa addormentare l’ascoltatore grazie alla sua solennità e ad un buon riffing di base. Finalmente la Napalm Records può gioire e dimostrare a tutti di aver avuto ragione nel puntare su questo combo teutonico. Un ascolto ai redivivi Finsterforst è consigliato agli amanti del genere.

TRACKLIST

  1. Wut
  2. Zerfall
  3. Fluch Des Seins
  4. Weltenbrand
  5. Ecce Homo
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.