FLESH – Worship The Soul Of Disgust

Pubblicato il 05/05/2008 da
voto
7.0
  • Band: FLESH
  • Durata: 00:41:37
  • Disponibile dal: /04/2008
  • Etichetta: Pulverised Records
  • Distributore:

Al grido di “Fuck the Romantic – Fuck the Gothic”, gli svedesi Flesh piombano sul mercato con quello che è sicuramente uno degli album più tradizionalisti ascoltati negli ultimi tempi. Il gruppo è fondamentalmente una one man band, visto che Pete Flesh (ovvero Peter Karlsson dei Thrown, Deceiver ed ex Maze Of Torment) si occupa di tutti gli strumenti – ad eccezione della batteria, affidata a tale Flingan – e propone un death-thrash metal 100% old school, che guarda in parte ai giorni nostri soltanto sotto il profilo della produzione, curata da Tommy Tagtgren negli Abyss Studios. I punti di riferirmento musicali sono i soliti per i lavori di questo tipo: Slayer, Hellhammer, Celtic Frost, Possessed. Vista la provenienza dei Flesh, vanno però messe in conto anche cospicue dosi di death metal svedese vecchio stampo… quindi Nihilist, Carnage e primissimi Dismember. Se ne sentono parecchi di album simili e, in tutta onestà, non ci stavamo aspettando proprio nulla da questo “Worship The Soul Of Disgust”. Un attento ascolto ha però messo in luce un progetto che se da un lato lascia sempre e comunque un po’ il tempo che trova – siamo alle prese con il riciclo del riciclo di idee per eccellenza! – dall’altro ha la capacità di risultare piuttosto accattivante a chi apprezza molto questo genere di sonorità. Tutto infatti si può dire, ma non che Pete Flesh non sappia come trattare questa materia. I riff sono tanti e ben assemblati, le strutture e le dinamiche inaspettatamente curate e varie. In un paio di occasioni ci si imbatte persino in mini-suite di sei/sette minuti! Insomma, è vero che non siamo più negli anni ’80, ma c’è da ammettere che questi brani posseggono un certo carisma. Magari non così tanto da farci venire la voglia di rispolverare le borchie, tuttavia sufficiente per far sì che “Worship The Soul Of Disgust” rimanga nello stereo per più di qualche giorno.

TRACKLIST

  1. Shatahan
  2. I Masturbate to Jesus Christ
  3. Sluts & Whores
  4. Fuck the Romantic - Fuck the Gothic
  5. Feast on the Soul
  6. Nocturnal Blessings
  7. Sadistic Penetration
  8. My Penis will be your Opera
  9. Worship the Soul of Disgust
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.