FLESHCRAWL – Made Of Flesh

Pubblicato il 24/02/2004 da
voto
7.5
  • Band: FLESHCRAWL
  • Durata: 00:40:38
  • Disponibile dal: 23/02/2004
  • Etichetta: Metal Blade Records
  • Distributore: Audioglobe

Eccoli di nuovo tra noi… i tedeschi Fleshcrawl, l’unica band al mondo in grado di suonare più svedese di una band svedese! Sono arrivati al settimo album e in oltre quindici anni di attività non hanno mai cambiato di una virgola il loro modo di suonare death metal. Hanno migliorato di volta in volta la produzione e la qualità dei singoli brani è cresciuta, ma lo stile è rimasto (e si presuppone che rimarrà) il medesimo. Anche in “Made Of Flesh” infatti i Fleshcrawl si confermano innamorati pazzi di quel sound così tremendamente old school ormai dimenticato o bistrattato da chiunque, ispirato ai primi Entombed, Dismember, Grave e Carnage. Con così tanti anni di esperienza alle spalle questo gruppo è praticamente una garanzia all’interno del panorama death metal: viste le credenziali può essere amato o essere odiato senza mezze misure, ma la sua bravura nel maneggiare questo tipo di materiale è indiscutibile. Questo nuovo album è l’ennesimo centro consecutivo nella carriera dei nostri, un lavoro che mette in mostra un’ispirazione tutt’altro che in procinto di affievolirsi. Brani come l’opener “Beneath A Dying Sun”, “Scourge Of The Bleeding Haunted”, “Damned In Fire” o “When Life Surrenders” in questo senso parlano davvero chiaro… composizioni che farebbero invidia a mostri del calibro dei Dismember (in arrivo comunque con un grande album… preparatevi!). Oltre alla bellezza dei singoli pezzi questa volta c’è inoltre da sottolineare una maggior varietà complessiva del songwriting, che pur non allontanandosi dal tipico trademark made in Sweden presenta più frequentemente spunti melodici e tempi medi. Elementi graditissimi che non fanno altro che rendere ancora più avvincente la proposta. Perciò, dopo “Bloodred Massacre”, “As Blood Rains From The Sky” e “Soulskinner” ecco “Made Of Flesh”, l’ennesima conferma delle grandi capacità dei Fleshcrawl, coloro che insieme ai succitati Dismember e ai sorprendenti Paganizer costituiscono nella scena l’ultimo baluardo del vero death metal svedese. Non sottovalutateli!

TRACKLIST

  1. Beneath A Dying Sun
  2. Made of Flesh
  3. Scourge of the Bleeding Haunted
  4. Into the Depths of no Return
  5. Flesh Bloody Flesh
  6. Forged in Blood
  7. Damned in Fire
  8. Demons of the Dead
  9. Carnal Devourment
  10. When Life Surrenders
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.