FLOGGING MOLLY – Drunken Lullabies

Pubblicato il 05/01/2004 da
voto
5.0
  • Band: FLOGGING MOLLY
  • Durata:
  • Disponibile dal: 27/10/2003
  • Etichetta: Burning Heart
  • Distributore: Self

Seconda prova sulla lunga distanza per i Flogging Molly, dopo il buon esordio del 2001 “Swagger”. “Drunken Lullabies” presenta le stesse coordinate musicali del precedente album, ossia un connubio tra folk irlandese e punk, caratterizzato dall’uso di strumenti come il banjo, il violino, il mandolino ed il flauto. Se nel precedente “Swagger”, tale incontro tra culture apparentemente lontane risultava originale, la ripetizione degli stessi schemi in questo “Drunken Lullabies”, risulta in verità piuttosto noiosa: del resto, data la particolarità della proposta musicale dei Flogging Molly, non potrebbe essere altrimenti in quanto una formula di questo tipo non è sicuramente ulteriormente perfettibile. Il risultato è pertanto un disco-fotocopia del precedente, caratterizzato come al solito da atmosfere festose e gioiose, che molto ricordano quelle dei pub irlandesi e che si addicono perfettamente al clima di una sala da ballo. Se pertanto, per il debutto dei Flogging Molly, si poteva parlare di un disco da amare o da odiare, e quindi consigliabile a chi apprezza certe sonorità irish, per questo “Drunken Lullabies” non si può che esprimere un giudizio piuttosto negativo, dovuto alla volontà del gruppo di ripetere una formula che in qualche modo è risultata vincente. Chi ha apprezzato la freschezza e la spontaneità dell’esordio dei Flogging Molly, rimarrà forse deluso da “Drunken Lullabies”, tutti gli altri sicuramente non si avvicineranno a questo genere per merito di questo lavoro.

TRACKLIST

  1. Drunken Lullabies
  2. What's Left of the Flag
  3. May the Living Be Dead (In Our Wake)
  4. If I Ever Leave This World Alive
  5. The Kilburn High Road
  6. Rebels of the Sacred Heart
  7. Swagger
  8. Cruel Mistress
  9. Death Valley Queen
  10. Another Bag of Bricks
  11. The Rare Ould Times
  12. The Son Never Shines (On Closed Doors)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.