FLOODSTAIN – Dreams Make Monster

Pubblicato il 28/03/2008 da
voto
6.0
  • Band: FLOODSTAIN
  • Durata: 00:42:05
  • Disponibile dal: //2008
  • Etichetta: BadMoodMan Music
  • Distributore:

Cosa succede quando i Fu Manchu e i Queens Of The Stone Age incontrano per strada Audioslave e White Stripes? “Dreams Make Monsters” dei Floodstain sembra voler rispondere a questa domanda. I ragazzi provengono dall’Olanda e propongono quello che in definitiva può essere considerato uno stoner rock dalle fortissime influenze settantiane. Basta ascoltare la prima “Monster”, con la chitarra di Jeff a riportare indietro nel tempo grazie ad un riffing semplice semplice e ad un gusto negli assoli molto retrò. La successiva “Love Is Poison” è letteralmente sottratta al canzoniere dei White Stripes e sembra inserita nell’album apposta per arrufianarsi i fan della band di Jack e Meg White, senza considerare un fortissimo retrogusto alla Queens Of The Stone Age presente soprattutto nella sei corde. Dopo sole sue canzoni si intuisce subito che il sound dei Floodstain è completamente dipendente dalle chitarre ed il lavoro di Jeff guida il sound a proprio piacimento. Da segnalare anche la discreta prova di Boy, singer dotato di una timbrica non dissimile da quella di Chris Cornell e che, a giudicare dalle foto del booklet, assomiglia a Scott Weiland in versione gay e platinata. A prescindere dalle note di costume, ci troviamo davanti ad una band sicuramente valida ma troppo impersonale per poter realmente colpire. Il consiglio che ci permettiamo di dare ai Floodstain è quello di cercare di essere maggiormente personali, ovviamente sempre nel rispetto delle proprie radici e delle inevitabili influenze. Per ora quindi ci limitiamo a dare loro la sufficienza ma speriamo che in futuro gli olandesi riescano a offrire qualcosa di più e di migliore.

TRACKLIST

  1. Monster
  2. Love And Poison
  3. Trailblazer
  4. Stray Dogs
  5. You Lose Alone
  6. Deathwish
  7. End Of trail
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.