FLOTSAM AND JETSAM – Ugly Noise

Pubblicato il 14/01/2013 da
voto
5.0
  • Band: FLOTSAM AND JETSAM
  • Durata: 00:47:27
  • Disponibile dal: 21/12/2012
  • Etichetta:
  • Distributore:

Sebbene i Flotsam And Jetsam vengano ricordati praticamente solo per i primi due album – ottimi esempi di thrash classico – questo “Ugly Noise” rappresenta l’undicesima uscita sulla lunga distanza per la band di Phoenix. Dopo il convincente “Dreams Of Death” i Nostri si erano lasciati alle spalle alcuni passi falsi del passato ed erano tornati a comporre musica più che accettabile; quel breve trend si interrompe proprio con questo nuovo lavoro, riuscito solo in minima parte. Innanzitutto diciamo che si tratta di un’autoproduzione uscita nell’ambito del progetto PlegdeMusic.com, nel quale gli stessi fan vengono incoraggiati a donare dei fondi per le registrazioni e la band si impegna a devolvere parte di quanto raccolto in beneficenza. Segnaliamo inoltre che i ragazzi sono tornati alla formazione storica degli anni Novanta, quella di “Cuatro”, “Drift” e “High” che vede Eric A.K. dietro al microfono, Michael Gilbert ed Edward Carlson alle chitarre, Jason Ward al basso e Kelly David Smith alla batteria. Addirittura Gilbert si è spinto ad affermare che “Ugly Noise” rappresenta l’ideale prosecuzione di “Drift”. Si mettano il cuore in pace quindi i thrasher tout court, dato che qui dentro della loro musica preferita ne troveranno ben poca e quella presente è contaminata da pulsioni power heavy, hard rock, alternative ed anche elettroniche. E’ proprio l’incontro-scontro tra passaggi heavy e melodie alternative il punto cardine sopra al quale ruota tutto l’album (e gran parte della carriera della band, diremmo); brani quali “Play Your Pant”, “Rabbits Foot” o “I Believe” sono lì a testimoniarlo. Il problema è che il songwriting non riesce mai a convincere appieno: quasi tutte le dodici canzoni paiono raffazzonate alla bell’e meglio e non riesce ad emergere la personalità che musicisti del calibro dei Flotsam dovrebbero infondere in ogni nota. Discreto il lavoro svolto in “Motherfuckery”, con dei beat elettronici semplici ma ficcanti o nell’iniziale title track, sorta di heavy thrash piuttosto riuscito, ma il resto della track list non è all’altezza della situazione, mostrando quell’altalena di prestazioni che ha da sempre contraddistinto la band. Aspettiamo a dare i ragazzi per morti, dato che già in passato hanno dimostrato di avere ancora il colpo in canna, ma possiamo tranquillamente bollare questo “Ugly Noise” come album poco ispirato, una sorta di brutta copia di “Volume 8” degli Anthrax, a voler essere gentili.

TRACKLIST

  1. Ugly Noise
  2. Gitty Up
  3. Run And Hide
  4. Carry On
  5. Rabbit's Foot
  6. Play Your Part
  7. Rage
  8. Cross The Sky
  9. Motherfuckery
  10. I Believe
  11. To Be Free
  12. Machine Gun
2 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.