FOR THE FALLEN DREAMS – Back Burner

Pubblicato il 18/11/2011 da
voto
6.5

Spotify:

Apple Music:

Delusi dalle ultime prove degli A Day To Remember o, più semplicemente, desiderosi di ascoltare qualcosa di più pesante ma senza rinunciare ad una bella dose di melodia? In entrambi i casi la risposta c’è e si chiama “Back Burner”, terzo album dei For The Fallen Dreams che, a differenza dei due predecessori, sposta l’ago della bilancia a metà tra potenza metalcore e melodia emo, in un’ideale via di mezzo tra i Parkway Drive e i già citati ADTR. Nulla per cui attentare alla salute del proprio cuoio capelluto – soprattutto qualora lo stesso sia in via d’estinzione – ma al tempo stesso un disco costruito secondo i sacri dettami del genere: doppio cantato in grado di alternare gargarismi con l’acido muriatico a risciacqui nella melassa, riffing muscolare con un uso sapiente dei breakdown, un pizzico di elettronica a contorno per variare il tutto ed una produzione spacca ossa ad opera dell’ex-chitarrista degli – rullo di tamburi – ADTR. Eccezion fatta per un paio di episodi sotto le righe (la stucchevolissima “Bottom Feeders” e la fintamente cattiva “Let Go”), il resto della tracklist non tradisce le attese, scatenando il pogo virtuale sia al primo ascolto che dopo numerosi passaggi nel lettore. Non sarà il disco dell’anno, ma in un momento storico in cui i grandi nomi sembrano in crisi d’identità e le nuove leve (We Came As Romans, Asking Alexandra, Like Moths To Flame) faticano ad emergere, ben venga un album come “Back Burner”, costruito col bilancino ma comunque godibilissimo nella sua immediatezza.

 

 

 

TRACKLIST

  1. Say What You Will
  2. Deep Down Inside
  3. Complicated the Situation
  4. Only Unopened Arms
  5. My Anthem-Like Symphony
  6. Big Empty
  7. Bottom Feeders
  8. Don't Give Up, Don't Give In
  9. Human Collective
  10. Let Go
  11. Yellow
  12. Fist Fight
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.