FUNERAL WHORE – Step Into Damnation

Pubblicato il 19/03/2012 da
voto
6.0
  • Band: FUNERAL WHORE
  • Durata: 00:37:36
  • Disponibile dal: 27/02/2012
  • Etichetta: Chaos Records
  • Distributore:

La Chaos Records è una label volenterosa che punta quasi tutto sul recupero filologico di sonorità estreme old school; non sorprende dunque che l’esordio degli olandesi Funeral Whore esca proprio sotto l’egida dell’etichetta messicana. I Funeral Whore infatti – dopo una gavetta di discreta portata – ci regalano un album completamente intriso di death metal tardo ottantiano, sulla falsariga dei primissimi lavori di Grave, Obituary ed Unleashed. La scena attuale si sta sempre di più riempiendo di band del genere, che vogliono tornare alle radici e riscoprire la vera essenza del death, che nel corso degli anni si è talmente evoluto e ramificato da perdere spesso di vista la malvagità e la pericolosità del quale era intriso agli albori. Il problema dei Funeral Whore è che la loro proposta è fin troppo semplicistica e scolastica e le atmosfere create mancano comunque della necessaria feralità per poter colpire nel segno. Infatti, a fronte di buoni episodi quali la title track o “Wasteland Of Corpses”, ve ne sono altri davvero poco riusciti, nonostante la buona volontà. Come dicevamo, pollice decisamente alzato per “Step Into Damnation”, grazie a delle accelerazioni ritmiche decisamente primordiali – niente blast beat qui dentro! – e ad un growling selvaggio che dona al tutto una furia iconoclasta davvero encomiabile. “Wasteland Of Corpses” invece colpisce grazie al suo inizio molto pesante in downtempo, dal quale scaturisce un riffone crunchy che riporta con la mente ai grandissimi Grave di “Into The Grave”. Non male nemmeno la successiva “Obidience”, brano ignorantissimo che coniuga il death con il punk! Purtroppo il resto della tracklist è piuttosto anonimo e vive di cambi di ritmo decisamente abusati, rimandi ai primi Obituary (“El Salvador Death Squad”) e passaggi più cupi e vagamente memori degli Unleashed meno epici. I Funeral Whore sicuramente hanno dentro di loro una grandissima passione che traspare incontaminata dietro ad ogni nota, ma l’eccessiva semplicità delle strutture, unita ad una certa ripetitività di fondo, fanno sì che “Step Into Damnation” rimanga soltanto un divertissement per nostalgici e nulla più.

TRACKLIST

  1. Eternal Genocide
  2. Wasteland Of Corpses
  3. Obidience
  4. Camp Blood
  5. El Salvador Death Squad
  6. Step Into Damnation
  7. The Bitch Died
  8. Pierce My Flesh
  9. Threesome
  10. Failure Of The Sacrifice
  11. Buried In Hell
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.