GARY HUGHES – Veritas

Pubblicato il 29/11/2007 da
voto
7.0
  • Band: GARY HUGHES
  • Durata: 01:02:37
  • Disponibile dal: 30/11/2007
  • Etichetta:
  • Frontiers
  • Distributore: Frontiers

Spotify non ancora disponibile

Apple Music non ancora disponibile

Gary Hughes è il cantante dei Ten, band di punta del panorama melodico, originata proprio dai primi episodi solisti del cantante polistrumentista. Dopo alcuni anni di dedizione alla sola band, Gary torna con il nuovo “Veritas”, sotto l’egida della Frontiers Records. La musica qui inclusa si distacca parzialmente da quanto proposto dal cantante nella band madre, preferendo qui concentrarsi sull’atmosfera, sulla semplice ed oculata scelta melodica, lasciando da parte le concessioni più pompose a cui ci ha abituato in altri frangenti. La voce di Gary, sempre più calda e melodiosa, ci conduce attraverso i suoi parti mentali, le sue dimostrazioni lampanti di un perfetto stato di salute creativa, come riscontrabile nella energica title-track, nella modernista “Time To Pray”, oppure su in alto, in superficie, con il pop zuccheroso di “See Love Through My Eyes”, notevole nel suo incedere ed assolutamente incurante di qualsiasi attacco integralista. Le aperture melodiche di “Wide Awake In Dreamland”, pur ricordando nel bridge le sognanti divagazioni di Loreena McKennitt di “Past The Mission”, ci circondano completamente, e solo il tempo di attendere la bellissima “Synchronicity” (addirittura influenzata dal compositore di colonne sonore Danny Elfman), per entrare completamente in sintonia con Gary. Un artista completo, che canta, suona tastiere, chitarra, basso, capace di circondarsi di ottimi musicisti pur di raggiungere il suo obiettivo. La bluesy “Strange” ci lascia interdetti, e suona forse eccessivamente slegata dal resto del contesto, ma le conclusive “The Emerald Sea” e “The Everlasting Light” riescono nel gravoso intento di invogliarci a tornare sui nostri passi, ed ascoltare sempre più attentamente un lavoro affascinante e sicuramente valido.Una menzione a parte va fatta per la mastodontica “All I Want Is You”. Un mid tempo dal feeling strepitoso, dove agli imponenti suoni (il basso è una mazzata), la voce di Gary si eleva a stato sublime, per prorompente espressività e classe sopraffina. Che dire, quindi, di questo “Veritas”: un ottimo regalo, visto che la data si avvicina, e l’ansia natalizia da regalo cresce a dismisura.

TRACKLIST

  1. Veritas
  2. See Love Through My Eyes
  3. In My Head
  4. Time To Pray
  5. Wide Awake In Dreamland
  6. I Pray For You
  7. Synchronicity
  8. Strange
  9. All I Want Is You
  10. I Know It's Time
  11. The Emerald Sea
  12. The Everlasting Night
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.