GHOST CITY – Tragic Soul Symphony

Pubblicato il 22/12/2015 da
voto
7.5
  • Band: GHOST CITY
  • Durata: 00:45:00
  • Disponibile dal: 06/11/2015
  • Etichetta: Underground Symphony
  • Distributore: Audioglobe

I Ghost City si sono formati nel 2008, dall’incontro di alcuni ex Orion (gruppo che aveva pubblicato un EP nel 2002) con Alex Battini, tastierista dei Dark Horizon e il cantante Francesco Civardi. “Tragic Soul Symphony” è il titolo del loro album d’esordio e in un certo qual modo anche il loro manifesto programmatico: la loro musica, infatti, parte da una base heavy/power, alla quale viene aggiunto un tocco sinfonico, con atmosfere molto teatrali, a tratti quasi drammatiche, enfatizzate da cori maestosi e il ricorso al timbro degli archi in grado di dare profondità alla musica. Non è un caso se la band annovera tra le proprie principali influenze Savatage e Lingua Mortis Orchestra, ai quali potremmo aggiungere anche i primi Symphony X. Magari, in effetti, per certi versi, i Ghost City non danno sempre l’impressione di esprimersi con particolare originalità, però bisogna riconoscere in tal senso come sia risultato fondamentale il lavoro di Alex Battini, un autentico valore aggiunto, in grado di fare la differenza, apportando sempre qualcosa di particolare ai brani e dimostrando di trovarsi a proprio agio sia con le orchestrazioni che con tappeti o inserti pianistici assai suggestivi. Davvero ben costruiti anche gli intrecci vocali, tra la voce solista alta di Civardi e cori in perfetto stile Savatage/Trans-Siberian Orchestra: emblematico, in tal senso, giusto per citare un esempio, un brano come “Sleeping Black Beauty”. Buon esordio, dunque, che arriva a distanza di tanti anni e che auspichiamo adesso possa cominciare a portare i meritati riscontri alla band. In chiusura, si segnala l’ottimo lavoro svolto in sede di registrazione da Daniele Mandelli (Forgotten Tomb, Dark Horizon, Tragodia, Adramelch), mentre il mastering è stato curato dal celebre Fascination Street Studio di Jens Bogren (che la lavorato con band del calibro di Symphony X, Moonspell, Katatonia, ecc.), ormai una garanzia nel settore.

TRACKLIST

  1. Hipocrisy
  2. Nobody Will Be In You
  3. Ghosts (From Your Inner Abyss)
  4. Desireless Future
  5. Sleeping Black Beauty
  6. Living Agony
  7. Fate
  8. Slaves Of Yourself
  9. Lord Byron
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.