GIUSEPPE ZAUPA – (Re)birth

Pubblicato il 14/02/2020 da
voto
7.0
  • Band: GIUSEPPE ZAUPA
  • Durata: 00:13:38
  • Disponibile dal: 24/01/2020
  • Etichetta:
  • Distributore:

Streaming:

Sono solo tre i pezzi che Giuseppe Zaupa ci presenta per la sua prima prova da solista, e sebbene sia sempre un po’ arduo definire la bontà di un EP con meno di quindici minuti di musica, quello che sentiamo in “(Re)Birth” fa davvero ben sperare. A parlare per Zaupa ci sono inoltre i vent’anni di militanza all’interno del prog metal act vicentino Hypnotheticall, e chi conosce la band non faticherà a riconoscere la mano del chitarrista all’interno suo nuovo progetto. I tre brani, tutti strumentali, mostrano un’esigenza espressiva che sembra davvero spingere per fuoriuscire dalle casse, e che traspare da intense cavalcate solistiche e dal notevole groove delle composizioni, la cui potenza descrittiva ricade probabilmente nella separazione dell’autore dalla band madre per via di un cambio di vita in un nuovo paese.
Il genere proposto è un prog metal moderno intriso di djent, con riferimento a nomi quali Intervals, Plini, Protest The Hero; laddove Zaupa non ha inibizioni nell’utilizzo di sintetizzatori e di qualche bella apertura thrash (come in “Quantum”), il tutto ben sostenuto da una ritmica serrata e padrona di sé; al netto del buon valore aggiunto di non scordare mai la melodia, come ben dimostrato in “Phoenix”, che tra un’inizio in crescere, ottime aperture chitarristiche e qualche bel passaggio riflessivo si dimostra la più avvincente del lotto. Le qualità tecniche del musicista (che ha curato tutti gli strumenti, inclusa la programmazione della batteria), sono ineccepibili, e fa piacere percepire un oculato utilizzo delle proprie doti di scrittura ed esecuzione senza scadere, come spesso accade, in sfoggi di bravura fini a loro stessi.
Come detto per davvero capire la forza di un lavoro di questo genere – non sempre di facile presa, anzi – ci vorrebbe un minutaggio più marcato, ma quanto visto in questo breve EP (autoprodotto) mostra un carattere che permette di avere delle ottime aspettative sul futuro del chitarrista veneto.

TRACKLIST

  1. (Re)birth
  2. Quantum
  3. Phoenix
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.