GLUECIFER – Automatic Thrill

Pubblicato il 21/03/2004 da
voto
7.5
  • Band: GLUECIFER
  • Durata: 00:38:50
  • Disponibile dal: 21/03/2004
  • Etichetta: SPV Records
  • Distributore: Audioglobe

I Gluecifer hanno bisogno di poche presentazioni. Norvegesi, cinque album all’attivo ed una passione per il rock’n’roll più energico e graffiante, con riferimenti neanche troppo velati, a Stooges ed AC/DC. Ora, negli ultimi anni dei Gluecifer si è parlato molto, sia bene che male, con la critica divisa tra chi li considerava dei fottutissimi genii, e chi dei semplici cloni. Quel che è certo è che “Automatic Thrill” non fugherà nessuno di questi dubbi, né tantomeno farà cambiare idea a qualcuno che ritiene i Gluecifer la copia della copia della copia. Però, perché c’è un ‘però’, questo disco “spacca”, nel più vero senso della parola. Una bomba di pura energia rock che esplode in faccia all’ascoltatore. Undici pezzi tesissimi e tiratissimi, lanciati a tutta velocità tra le orecchie ed il vostro cervello. L’incipit “Automatic Thrill” lascia pochi dubbi, e soprattutto pochi prigionieri, una volta ascoltate le prime tre note ed il primo riff non potrete farne più a meno: sarà piena di stereotipi rock, è vero, con l’iniziale assolo di batteria, e la voce filtrata che ripete “Automatic Thrill”, su cui poi attaccano le chitarre (una cosa del genere la si sarà sentita centinaia di volte), ma l’energia liberata da un pezzo del genere è veramente fuori dal comune. Il fatto che poi tutti gli altri brani siano assolutamente allo stesso livello, se non addirittura superiori come nel caso di “A Call From The Other Side”, lascia pochi dubbi sul fatto che i Gluecifer, per quanto forse privi di originalità, hanno decisamente una marcia in più degli altri. Undici sicuri hit che potrebbero portare i norvegesi al successo di massa. “Automatic Thrill” è il classico disco da sparare nello stereo della vostra macchina a tutto volume ed a tutta velocità. Come dite? “Pericoloso”? Be’, chi ha mai detto che il vero rock non debba esserlo?

TRACKLIST

  1. Automatic Thrill
  2. Take It
  3. Car Full Of Stash
  4. Here Come The Pigs
  5. Dingdong Thing
  6. Call From The Other Side
  7. Shaking So Bad
  8. Freeride
  9. Put Me On A Plate
  10. Dr Doktor
  11. Good Times Used To Kill Me
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.