GOJIRA – L’Enfant Sauvage

Pubblicato il 03/07/2012 da
voto
8.5
  • Band: GOJIRA
  • Durata: 00:52:25
  • Disponibile dal: 26/06/2012
  • Etichetta: Roadrunner Records
  • Distributore: Warner Bros

L’ascesa dei mastodonti del metal francese è inarrestabile e si concretizza con il quinto album in studio, “L’Enfant Sauvage”. Impossibile immaginare, agli esordi, i francesi alla corte dei Metallica, sotto contratto con Roadrunner Records e sotto i riflettori dell’intero universo metal, ma eccoli qui, guidati dalla propria selvaggia vena creativa, a mantenere standard eccelsi nella personale formula di death, groove e progressive. I Gojira restano affascinanti perchè ancora una volta riescono a bilanciare trame intricate, poliritmie e ripetizioni al limite del tedio con un forte impatto emotivo ed un gusto melodico raffinato. L’esecuzione chirurgica non è mai sterile, nemmeno quando sfiora la freddezza industrial, e resta in forte contrasto con le liriche, da sempre dedicate all’ambientalismo più sentito, come fosse una traduzione del meccanicismo in musica. “Explosia”, nei suoi sette minuti, è esempio esaustivo dell’attacco sonico dei quattro, della maestria strumentale, dell’imprevedibilità (l’intermezzo western è una sorpresa per chiunque!) e dei molteplici volti che i gallici riescono ad evocare pure in una tracklist coesa. Il debutto su major non porta la semplificazione che hanno subito i Mastodon: anche se c’è una tinta maggiormente melodica nel cantato di Duplantier, è solo per una manciata di tracce che quest’ultimo non appare aggressivo dall’inizio alla fine. Non vogliamo mentirvi: nella sua densità e complessità, “L’Enfant Sauvage”, ascoltato d’un fiato, risulterà per la maggior parte degli ascoltatori estenuante. Un viaggio fisicamente doloroso, duro, cerebrale eppure innegabilmente epico, vivido, profondo, a tratti maestoso. Possiamo citare Opeth, Devin Townsend, Nine Inch Nails, Tool, Baroness, Meshuggah, Lamb Of God, Animal As Leaders: se siete affascinati da uno solo di questi nomi dovete procuratevi questa attuale testimonianza dello stato di salute, dell’intelligenza, della radiosità del nostro genere musicale preferito.

TRACKLIST

  1. Explosia
  2. L'Enfant Sauvage
  3. The Axe
  4. Liquid Fire
  5. The Wild Healer
  6. Planned Obsolescence
  7. Mouth Of Kala
  8. The Gift Of Guilt
  9. Pain Is A Master
  10. Born In Winter
  11. The Fall
18 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.