GORAN D. SANCHEZ – Diaul

Pubblicato il 01/12/2011 da
voto
7.0
  • Band: GORAN D. SANCHEZ
  • Durata: 00:24:45
  • Disponibile dal: 15/11/2011
  • Etichetta:
  • Distributore:

EP d’esordio energico e prepotente, quello dei Goran D. Sanchez, gruppo formato da componenti di De Crew, Detroit, La Crisi e Rhyme, decisi a unire le forze con il solo e unico scopo di suonare, lasciando al caso tutto ciò che concerne l’aspetto pubblicitario. E suonare, questi ragazzi, lo fanno piuttosto bene, sfoderando un’intensa prestazione che ci butta in faccia tutta la rabbia e l’irruenza del post-hardcore scuola Helmet, quello fatto di suoni ipnotici e assordanti, muri di chitarre distorte e ritmiche fantasiose e imprevedibili. Sono davvero molte le similitudini tra questa nuova scoperta nostrana e il vecchio operato della band di Page Hemilton: le cariche adrenaliniche di “Yanduu” e “My Ruin” raggiungono vertici inaspettati, dando la possibilità al sovraccarico di energie negative di poter esplodere senza limiti. A contrastare questo aspetto arrivano, poi, le continue scariche di noise sorrette da un migliaio di decibel, andando a formare una muraglia inespugnabile di suoni disturbanti, energici nell’opener “Weed Or Weedout You” e desolanti nella conclusiva “I Wish Maya Were Right”. A trainare la carrozza troviamo quindi una voce debordante, a suo agio in questo tipo di struttura musicale monolitica e priva di qualsiasi uso melodico. Nonostante la sensazione dominante del disco sia piuttosto claustrofobica, questo caterpillar sonoro scorre via piacevolmente e in maniera divertente, senza alcun tipo di colpo di genio e, al tempo stesso, senza nessun passo falso o calo d’intensità nei sei pezzi proposti. Un ascolto consigliato e un piacevole intrattenimento in vista di un vero e proprio studio-album.

TRACKLIST

  1. Weed Or Weedout You
  2. Yanduu
  3. My Ruin
  4. Don't Bother Me
  5. Born Against What
  6. I Wish Maya Were Right
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.