GOROD – Process Of A New Decline

Pubblicato il 09/06/2009 da
voto
7.0
  • Band: GOROD
  • Durata: 00:50:04
  • Disponibile dal: 15/06/2009
  • Etichetta: Listenable Records
  • Distributore: Audioglobe

I francesi Gorod continuano a viaggiare sempre in bilico tra sonorità techno-death di stampo anni ’90 (un nome su tutti, i Death) e quel nuovo progressive (death) metal figlio dei Necrophagist e fratellino della rivelazione Obscura. Ad un paio d’anni di distanza dall’apprezzato "Leading Vision", tornano con questo "Process Of A New Decline" per la connazionale e sempre attentissima Listenable Records. Un disco sicuramente più maturo e riflessivo del precedente, che spesso preferisce melodie molto pronunciate e rocomboleschi lead di chitarra all’aggressione pura e semplice. Parte benissimo – "Disavow Your God", "Diverted Logic" e "The Path" sono forse le tre canzoni più belle mai scritte dal gruppo per via di un ottimo bilanciamento fra tensione e musicalità – ma non riesce a tenere completamente vivo l’interesse dell’ascoltatore fino alla fine. Colpa di una parte centrale non proprio felicissima e di un esperimento come "Watershed", che risulta riuscito solo a metà nel suo dare assai più spazio del solito all’atmosfera. Inoltre, anche il growling poco versatile del frontman Guillaume non appare sempre all’altezza della situazione, cosa che impedisce ad alcune tracce del disco di decollare come dovrebbero. La sensazione è comunque quella di trovarsi davanti ad un gruppo in crescita, con una propria personalità ed un suono ben definito, che deve solo trovare una buona continuità a livello di songwriting. In ogni caso, un album consigliatissimo a chi ha divorato le recenti opere firmate Gory Blister, Centaurus-A e Obscura.

TRACKLIST

  1. Disavow Your God
  2. Programmers of Decline
  3. Diverted Logic
  4. Rebirth of Senses
  5. The Path
  6. Splinters of Life
  7. Guilty of Dispersal
  8. Gilded Cage
  9. A Common Hope
  10. Watershed
  11. Almighty Murderer
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.