GREEN – Of Love And Soul

Pubblicato il 06/12/2005 da
voto
7.5
  • Band: GREEN
  • Durata: 00:50:13
  • Disponibile dal: 06/12/2005
  • Etichetta: Ivory Gates
  • Distributore: Frontiers

Già nel 2003, all’uscita del primo album dei Green, “Life”,Metalitalia.com aveva premiato questa band toscana con il Top Album,con la speranza di ascoltare presto il nuovo materiale di un gruppo cheprometteva di essere un astro nascente del panorama italiano. È conmolto piacere, dunque, che ci ritroviamo a recensire “Of Love AndSoul”, che mantiene le promesse contenute nel debutto, dimostrando comei Green non siano stati un cometa destinata ad essere dimenticata. Ilnuovo album, pur conservando le coordinate stilistiche di “Life”, segnauno spostamento verso sonorità più aggressive ed energetiche, vicineall’hard rock; il tutto sempre letto in un’ottica elegante e curata,figlia di quella sensibilità, a metà strada tra il progressive rock el’AOR, cara ai Green fin dal primo album. Proprio per favorire questonuovo taglio stilistico, il quartetto ha deciso di accogliere tra leproprie fila una seconda chitarra, suonata da Jacopo Torrini. Gliesempi migliori per descrivere il sound del gruppo sono proprio i branidi apertura, “Receive Me” e “Fight For Truth”, con i loro riff potentie pieni ad accompagnare la voce calda di Fabrizio Pieraccini, che sidistingue anche per il pregevole lavoro alla chitarra solista su tuttol’album. I Green, comunque, non hanno rinunciato al lato più melodico esoft della loro musica, come viene mostrato da brani come “Do It Now”,che, in alcuni passaggi, ricorda una versione vitaminizzata edelettrica della famosa “Iris” dei Goo Goo Dolls; “No Return Journey”,eterea e sognante nel suo incedere di basso e tastiere, che poiesplodono in un crescendo elettrico; oppure “Baby Tell Me Why” e “OneDay”, due ballad delicate e vitali, che mostrano il lato più romanticodel gruppo. Infine una nota di merito finale va fatta al vero gioiellodell’album, la title-track, un lungo brano di nove minuti in cui iGreen danno il meglio di loro stessi: se nei primi minuti, infatti, ilpezzo rimane il linea con le composizioni dell’album, ad un certo puntola canzone comincia a crescere, lasciandosi andare in una gustosissimadivagazione strumentale, fatta di fughe tra chitarre e tastiere, con unritmo crescente ed articolato che ricorda i Rush ed addirittura alcunipassaggi dei Genesis. Insomma, c’è poco da aggiungere: i Green cel’hanno fatta, si sono confermati una band di grande valore, dando vitaad un lavoro di alto livello che soddisfarà i palati più esigenti. Aquesto punto ci sentiamo di poterlo dire: è nata una stella.

TRACKLIST

  1. Receive Me
  2. Fight For Truth
  3. Do It Now
  4. Hate Me
  5. There's No Wind
  6. Freedom
  7. No Return Journey
  8. Baby Tell Me Why
  9. One Day
  10. Of Love And Soul
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.