GRIMNESS – Trust in Decay

Pubblicato il 21/10/2008 da
voto
8.0
  • Band: GRIMNESS
  • Durata: 00:40:00
  • Disponibile dal: 01/09/2008
  • Etichetta:
  • Behemoth Productions
  • Distributore: Masterpiece

Spotify non ancora disponibile

Apple Music non ancora disponibile

Tutti conosciamo la vitalità della scena romana nel settore del metal estremo, i gruppi validi e promettenti non si contano infatti. Alcuni sono decisamente esplosi già tempo fa, come Novembre e Aborym, altri invece come i Grimness hanno un futuro roseo davanti: sin dal demo “Dogma” del 2002 si capiva che ci si poteva aspettare grandi cose da questo gruppo capitolino. Il punto di riferimento dei Grimness è sempre stato il sound della ‘scuola’ Moonfog, dai Satyricon nuova maniera ai vari DHG, Disiplin e soprattutto Khold. Il black metal moderno, asettico, underground, futuristico, glaciale ma meccanico, è il tipo di black metal vissuto dai Grimness che hanno voluto seguire il sentiero tracciato dai Satyricon di “Rebel Extravaganza”. L’intento del primo full length della band nostrana, “Increase Humanity Disgust”, era appunto quello di seguire fedelmente un certo filone del black metal portato avanti con convinzione dai gruppi dell’etichetta norvegese citata. A tre anni di distanza da quel valido debutto, i Grimness sono diventati dei giganti e hanno sviluppato all’ennesima potenza il loro stile, partorendo così un album magistrale! La commistione tra black metal e venature thrash metal è arrivata a livelli perfetti, la produzione è strepitosa, il sound raggiunto è quello a lungo cercato: “Trust In Decay” è un album freddissimo, meccanico eppure allo stesso tempo passionale e carnale, pulsante. L’aura rosso sangue e violenta creata da questo sound arrossa tutta la release, uno strisciante senso di inquietudine si impadronisce di chiunque ascolti questo CD, i Grimness riescono anche troppo facilmente a trasmettere la loro violenza. Il riffing è diventato maturo, è elaborato, passionale, mentre il cantato è imperturbabile e violento come richiede la musica di “Trust In Decay”. Stavolta è il caso di dirlo, persino maestri del dolore come i Khold devono fare i conti con un gruppo italiano, capace di superarli grazie all’estro tipico del nostro Paese e alla genuina dedizione dei Grimness al black metal freddo come la lama di un pugnale. L’atmosfera malsana e assassina può rimandare persino a quella dei Mayhem dell’epoca “Chimera”, mentre lo stile è quello già descritto, lontano al momento da qualsivoglia influsso black ‘n’ roll così di moda in questo periodo. Amate il black metal malsano e violento? Imparerete ad amare anche i Grimness allora!

TRACKLIST

  1. A New Version Of Reality
  2. The Price Of Destruction
  3. Trust In Decay
  4. Sons Of The Wolfmother
  5. Proud To Be Damned
  6. Obliged To Die
  7. Total Annihilation
  8. God Against God
  9. Scorn We Embrace
  10. Laws Of Disorder
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.