GRUMO – Voglio Vederti Sprofondare

Pubblicato il 06/12/2012 da
voto
6.5
  • Band: GRUMO
  • Durata: 00:30:00
  • Disponibile dal: 10/09/2012
  • Etichetta:
  • Distributore:

I Grumo sono una realtà grindcore italiana fondatasi nel 2004, legata profondamente al mondo underground e da sempre attiva sul fronte live negli spazi autogestiti del Nord Italia e non solo. Difficile che vi siate imbattuti in questi ragazzi se non siete coinvolti nel sottobosco nostrano, insomma! “Voglio Vederti Sprofondare” è comunque già l’ennesimo lavoro per il trio di Modena: un disco energico e decisamente senza fronzoli; underground nella forma e nei contenuti, per l’appunto. Se i testi in italiano e la loro vena polemica potrebbero far venire alla mente gli idoli di casa Cripple Bastards, la realtà dei fatti, almeno sotto il profilo musicale, è però abbastanza diversa. I Grumo in questa release sembrano infatti propendere per un sound meno nervoso e urgente di quello in dote alla storica formazione nostrana: le ritmiche sono tutto sommato controllate, l’elemento groove assume spesso un ruolo di primo piano e la durata dei singoli pezzi si assesta su un minutaggio piuttosto consistente, per i normali standard del genere. Il gruppo, in diversi episodi, pare quasi voler miscelare quel grind grasso e ignorante di scuola Rompeprop, Cock And Ball Torture o Rectal Smegma con del vecchio groove-thrash che rimanda a Sepultura e Sodom di metà carriera. Il risultato finale è discreto, se non buono, perlomeno quando i brani acquistano di urgenza e cattiveria; infatti, in altre circostanze, i Grumo danno invece l’idea di procedere un po’ troppo con il freno a mano tirato e di perdere di efficacia con il passare dei minuti. Una maggiore capacità di sintesi, trame più serrate o qualche variazione in più a livello di strutture non guasterebbero, se non altro perchè, così com’è, “Voglio Vederti Sprofondare” pare mostrare tutto ciò che ha da dire prima che si arrivi alla conclusione. Fermo restando che si ha l’impressione che questi brani possano rendere assai meglio in sede live, si resta quindi in attesa di ulteriori sviluppi e miglioramenti da parte dei ragazzi. La sostanza c’è, serve ora maggiore attenzione ai dettagli.

TRACKLIST

  1. Che Te Ne Fai Di Un Titolo
  2. Vado Altrove
  3. Scruto Il Tuo Discreto Scroto
  4. Voglio Vederti Sprofondare
  5. In Un Mondo Perfetto
  6. Tribuna D’orrore
  7. Hai Fatto Il Tuo Dovere
  8. Sarà Un Futuro Di Inferno
  9. Tre Volte Morto
  10. Muori di Noia
  11. Occhi Come Lame
  12. Io Non Sto Bene
  13. Come Una Pietra Fredda
  14. Quello Che Penso Quando Mi Sveglio
  15. Hard As A Rock (AC/DC cover)
1 commento
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.