HAKEN – L-1VE

Pubblicato il 30/06/2018 da
voto
8.0
  • Band: HAKEN
  • Durata: 01:54:26
  • Disponibile dal: 22/06/2018
  • Etichetta: Inside Out
  • Distributore: Sony

Con quattro dischi all’attivo e una carriera poco più che decennale, gli inglesi Haken si sono ben presto affermati come una delle realtà più interessanti del panorama prog metal mondiale. Il merito è tutto di una scrittura elegante e solida, che si appoggia sì agli stilemi del progressive ma senza mai risultare troppo derivativo o nostalgico. Il pubblico si è accorto della differenza di spessore rispetto a molte altre band e gli Haken hanno iniziato a raccogliere i meritati frutti del loro lavoro. La naturale progressione del loro percorso si concretizza oggi in una testimonianza live, registrata nell’aprile del 2017 ad Amsterdam.
“L-1VE” attraversa ovviamente tutta la carriera degli Haken e si configura come una perfetta fotografia delle capacità della band inglese, che riesce a sintetizzare le varie sfaccettature del proprio sound all’interno di una scaletta bilanciata ed efficace. Percorrendo il sentiero indicatoci dalla band, ci imbattiamo in composizioni più intense e drammatiche (“affinity.exe/Initiate”); brani più classici in piena tradizione prog metal (“In Memoriam”); viaggi cosmici tra spazi intersellari (“Red Giant”); momenti di lirismo assoluto come in “As Death Embraces”, cantata con grande trasporto da Ross Jennings, accompagnato dal piano di Diego Tejeida; fino ad arrivare a splendidi tributi al progressive rock degli anni Settanta (“Cockroach King”), con quei suoi rimandi a Genesis e Gentle Giant.
I due momenti più alti, però, vengono toccati da due composizioni diametralmente opposte. La prima, “1985”, fedele al suo nome rappresenta una bellissima sintesi tra il prog metal moderno e la tradizione giocosa e colorata degli anni Ottanta, con la band che si diverte a recuperare sonorità del passato, con tanto di assolo di keytar come ciliegina sulla torta. L’altra vetta, invece, viene toccata da “Aquamedley”, un collage che ‘sintetizza’ in ventitre minuti lo splendido album d’esordio della band, “Aquarius”, pubblicato nel 2010. In questo caso non si può non rimanere colpiti dalla capacità della band di destreggiarsi con gli arrangiamenti, costruendo una suite dinamica e mai noiosa, capace di mostrare con assoluta chiarezza come la band fosse assolutamente a fuoco fin dal primo album.
Se già questo banchetto musicale non fosse sufficiente, a rendere ancora più appetitosa questa uscita discografica, c’è anche il DVD, che aggiunge la parte video dell’intero concerto, permettendoci di gustare l’opera di musicisti eccellenti. Non ci rimane che consigliarvi senza remore l’acquisto di questo live album, che pone il sigillo su un momento particolarmente felice per gli Haken, in attesa del prossimo lavoro in studio.

TRACKLIST

  1. affinity.exe/Initiate
  2. In Memoriam
  3. 1985
  4. Red Giant
  5. Aquamedley
  6. As Death Embraces
  7. Atlas Stone
  8. Cockroach King
  9. The Architect
  10. The Endless Knot
  11. Visions
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.