HAMFERÐ – Ódn

Pubblicato il 26/04/2019 da
voto
6.5
  • Band: HAMFERÐ
  • Durata: 00:14:48
  • Disponibile dal: 19/04/2019
  • Etichetta:
  • Metal Blade Records
  • Distributore: Audioglobe

Spotify:

Apple Music:

Avevamo speso belle parole per l’ultimo lavoro degli Hamferð, che con il loro “Támsins Likam”, pubblicato nel 2017, avevano posto il sigillo su una delle migliori uscite in ambito doom/death degli ultimi anni. Così legati alle loro radici e al fascino della loro terra, le Isole Fær Øer, questi talentuosi musicisti ci hanno lasciato con il desiderio di poter ascoltare al più presto il loro nuovo materiale.
Il nuovo “Ódn” risponde solo parzialmente a questa brama: non abbiamo tra le mani, infatti, il nuovo full-length della formazione, bensì un EP di due tracce, pubblicate per festeggiare l’imminente decennale della fondazione della band.
Per l’occasione gli Hamferð aprono il cassetto dei gioielli di famiglia e recuperano un paio di brani provenienti dal loro passato. La titletrack rappresenta una chicca per i fan del gruppo, essendo la prima canzone mai composta dal gruppo, di cui non esisteva alcuna registrazione ufficiale. La traccia presente nell’EP, però, non è una versione in studio, bensì una performance live piuttosto recente, risalente al 2018. Si tratta, quindi, di una fotografia particolare: da una parte possiamo apprezzare già la qualità della scrittura proposta dagli Hamferð in un brano maturo e sfaccettato; dall’altra dobbiamo necessariamente tenere presente che quanto ascoltiamo ha potuto godere di un lavoro di cesellatura di quasi dieci anni. Questo diventa evidente nella qualità della performance, che non è certo quella di una band alle prime armi, bensì di una formazione solida, con uno stile ormai ben definito e capace di eccellere nella sua materia.
Il lato B dell’EP è invece occupato da “Deyðir Varðar”, composizione già pubblicata nel loro album di debutto, “Evst” (2013), e qui ripresa in una versione ‘unplugged’, spogliata delle chitarre distorte e giocata sull’interpretazione drammatica e malinconica del cantante Jòn Aldarà. Particolarissimo anche il contesto di questa registrazione, realizzata dal vivo, all’aperto, durante un’eclissi totale di sole avvenuta nel 2015.
Nulla da dire sulla qualità delle due canzoni, dunque, sebbene l’uscita discografica in sè risulti alla fine abbastanza interlocutoria. Piacevolissima per i fan della band e i completisti, ma sarebbe stata più apprezzata se corredata almeno da un vero e proprio inedito, in modo da saggiare in maniera più concreta cosa bolle in pentola nel mondo degli Hamferð. Non ci resta che aspettare e scoprirlo con il prossimo full-length.

TRACKLIST

  1. Ódn
  2. Deyðir Varða
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.