HANORMALE – The Cathartic Anointing Of Heterodoxy In Resilience (A Black Metal Rhapsody)

Pubblicato il 09/05/2022 da
voto
7.5
  • Band: HANORMALE
  • Durata: 00:57:18
  • Disponibile dal: 05/05/2022
  • Etichetta:
  • Zero Dimensional Records

Spotify:

Apple Music:

Noi metallari lo sappiamo bene: esiste un mondo musicale a cui guardiamo con sospetto, o nel quale veniamo guardati noi con sospetto se mostriamo interesse, e ovviamente parliamo di quello della musica ‘da classifica’, come si dice con espressione antiquata. Poi c’è l’universo metal, in cui sguazziamo felici, consapevoli e orgogliosi della nostra unicità. E poi esiste uno spettro al di là di questo, percorso da menti curiose (o malate, potrebbe dire la vulgata comune…), in cui anche i meno ortodossi tra noi entrano con qualche perplessità, mentre band come gli Hanormale trovano la loro naturale dimensione, e da cui si divertono a mandarci segnali disturbanti.
Con questo disco dal titolo improbabile e ingombrante, la creatura di Arcanus Incubus e dei suoi numerosi compagni d’avventure, continua a esplorare coordinate molto personali, sebbene al tempo stesso riesca anche a offrire un ascolto, con tutti i limiti del caso, più fruibile e omogeneo, rispetto alle (sempre apprezzabili e presenti) schizofrenie del passato. Musicalmente c’è di tutto un po’, coerentemente al proclama di offrire una rapsodia presente nel titolo, con cambi di registro repentini e improbabili, che tuttavia non cedono mai il fianco alla sensazione di un puro sfoggio per dimostrare che ‘lo sanno fare strano’. “Siate La Stilla” conferma e consolida la tradizione italiana dell’intro recitata: il tema è l’individualismo con una spruzzata superomistica, non a caso a cura di G/AB, leader dei Deviate Daemen, e da sempre collaboratore della band. Da qui in poi, si attraversano giorni infernali strampalati ma concreti; “Homo Homini Deus Porcus” è un black metal sinfonico potente e suggestivo, in cui viene inserito un intermezzo jazz con sassofono e con la batteria folle del sempre pregevole Mox Cristadoro, mentre la seguente “The Salaryman (With A Metal Drill Penis)” è follia su coordinate vagamente assimilabili ad Arcturus & co. con un finale ritualistico. “Solipsism Nyctophilia” mette in musica con sonorità orrorifiche e insieme struggenti nientemeno che Giacomo Leopardi, riuscendo a sposare pianoforte e rumorismi egregiamente, prima che gli Hanormale decidano di tornare su coordinate ‘canoniche’ (almeno per loro): “Meal Of Justice (Revenge Of The Old Dying Horse)” fonde a meraviglia il lato più sperimentale (con il ritorno del sassofono) e quello sinfonico, mettendo sugli scudi l’ottima prestazione vocale di Arghangel Martyrium 999, che aveva già mostrato la sua versatilità sul precedente disco, e poi ecco “Mamedanuki”: il pezzo dalle venature più progressive, seguito dall’andamento quasi ‘dungeon’ della gotica e impalpabile di “Kioku No Rekka, Sonzai No Owari”. Curiosamente, potremmo dire, ma in realtà è un contrasto che, come accade nel complesso del disco tra le varie anime presenti, funziona bene e non stride. Chiude il disco – fatta salva una bonus track inserita ‘alla vecchia maniera’ (ma vi lasciamo il gusto della sorpresa…) – la schizofrenica restituzione di “Bohemian Rhapsody” dei Queen; una cover riuscita, soprattutto vocalmente, e in grado di trasmettere sia le capacità tecniche che l’evidente ironia della band milanese, che riteniamo ormai una realtà consolidata e credibile del panorama estremo nostrano.

TRACKLIST

  1. Siate La Stilla
  2. Homo Homini Deus / Porcus
  3. The Salaryman (With A Metal Drill Penis)
  4. Solipsism Nyctophilia
  5. Meal Of Justice (Revenge Of The Old Dying Horse)
  6. Mamedanuki
  7. Kioku No Rekka, Sonzai No Owari
  8. Black Metal Rhapsody (Queen cover)
  9. A R E C I B O Interstellar (hidden bonus track)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.