HARM – Cadaver Christi

Pubblicato il 29/10/2013 da
voto
6.5
  • Band: HARM (DE)
  • Durata: 00:40:14
  • Disponibile dal: 25/10/2013
  • Etichetta: F.D.A. Rekotz
  • Distributore:

Alla F.D.A. Rekotz devono avere una genuina passione per il death (nord)europeo degli anni novanta, tanto da pubblicare, oltre alle fatiche di gente come Entrails, il debutto di questi tedeschi Harm, fabbri spietati che modellano la loro musica a colpi di maglio, piuttosto che con fini intarsi e cesellature. Come avrete intuito, tale ossequio si attua in termini di riffoni quadrati e bastardi, impastati nel suono come da tradizione, e accompagnati da una voce a metà strada tra Martin Van Drunen e John Tardy, il tutto montato su un sostrato di ritmiche forsennate, più che talvolta frammentate da passaggi in tempi medi pesantissimi, rievocando umori vecchi di vent’anni (e mai abbandonati dall’estetica del nostro ricordo). Rispetto ai loro compagni d’etichetta gli Harm hanno dunque lo stesso respiro stilistico, benché decurtato d’ogni possibilità melodica, ma anche gli stessi limiti: se l’aspetto che rende maggior onore a “Cadaver Christi” è la passione, che gli conferisce una certa efficacia, è anche vero che non vi sono molte altre caratteristiche che farebbero riconoscere il loro sound rispetto ad altri che suonano alla stessa maniera; diciamo che al primo ascolto questo gruppo lascia positivamente impressionati, ma – a meno che non siate degli irriducibili appassionati – nei successivi l’entusiasmo tende un po’ a scemare. Inconvenienti del mestiere, diremmo noi: ciò non toglie, tuttavia, che quanti di voi siano cresciuti a pane e primi Entombed potrebbero dare una ragionevole possibilità a un debutto pienamente sufficiente, garantito da un songwriting sempre organico e bilanciato.

TRACKLIST

  1. My Name Is Jack
  2. Burn The Saints
  3. Cadaver Christi
  4. Drivers Of Death
  5. Blood For God
  6. Harmageddon
  7. When The Tigers Roar
  8. Mustard Gas Terror
  9. Nuclear Holocaust
  10. Cross Desecration
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.