HATE ETERNAL – King Of All Kings

Pubblicato il 24/10/2002 da
voto
6.5
  • Band: HATE ETERNAL
  • Durata:
  • Disponibile dal: //2002
  • Etichetta: Earache
  • Distributore: Self
Secondo album per gli Hate Eternal, death metal band il cui leader non è altroche l’ormai noto Erik Rutan, ex ascia dei Morbid Angel, nonché mente del progettoAlas e produttore ormai sempre più richiesto. Come il suo predecessore “ConquerinqThe Throne”, questo secondo album della band è un tributo alle sonorità deathmetal dei primi anni Novanta: si sprecano infatti citazioni nei confronti deiMorbid Angel (e non poteva essere altrimenti) e di parte di quella scena ormaifamosa in tutto il mondo, certi Deicide in primis. I brani sono tutti velocissimie e articolati, ma anche prevedibili e a volte noiosi… se da un lato si rimanea bocca aperta per il drumming del tentacolare Derek Roddy e piacevolmente sorpresiper la performance canora di Rutan, dall’altro non si può fare a meno di constatarequanto il materiale qui proposto sia spesso abbastanza manieristico e privo di spunti realmenteaccattivanti. Intendiamoci, brani come la title track, “Servants Of The Gods”o “In Spirit” sono delle sassate in pieno volto, ma il tutto, complice anche unaproduzione non certo al passo coi tempi, sa veramente troppo di già sentito. Daun musicista come Erik Rutan, che in passato ha dimostrato di avere una personalitàe un’inventiva certo non comune (si pensi agli Alas), ci si aspettava qualcosinain più di un discreto album di death metal made in Florida. “King Of All Kings”è un lavoro sì violento e formalmente curato, ma esageratamente ancorato aglistilemi di chi ha fatto la storia del genere in questione. Solo per i die hardfan.

TRACKLIST

  1. Our Beckoning
  2. King Of All Kings
  3. The Obscure Terror
  4. Servants Of The Gods
  5. Beyond Redemption
  6. Born By Fire
  7. Chants In Declaration
  8. Rising Legions Of Black
  9. In Spirit (The Power Of Mana)
  10. Powers That Be
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.