HEAVENFALL – The Besiders

Pubblicato il 18/07/2017 da
voto
7.0
  • Band: HEAVENFALL
  • Durata: 00:21:53
  • Disponibile dal: 01/05/2017
  • Etichetta:
  • Distributore:

Nati nel 2003 ad Abbiategrasso e forti di un full-length pubblicato nel 2012, gli Heavenfall tornano sulle scene con questo “The Besiders”, EP/demo che abbiamo trovato di pregevole fattura sia per la produzione che per gli arrangiamenti. La band della provincia meneghina infatti sposa un heavy dalle tinte moderne, palesemente influenzato dal progressive nella complessità degli arrangiamenti e da una voce al vetriolo che ricorda moltissimo certi gruppi degli Eighties. L’EP si apre con “Rat Show”, pezzo caratterizzato da quella che sarà poi la formula principale delle tre tracce originali: un’alternanza di riff che si alzano sempre più di tonalità, con uno stacco acustico a metà canzone che lascia poi il tempo a Pave (chitarra) e il nuovo arrivato Giò (anch’egli all’ascia) di esprimersi nel loro pieno potenziale. La cosa divertente di questo EP è la capacità degli Heavenfall di rendersi poliedrici nonostante i temi che trattino siano assolutamente inflazionati, come dimostra “The Mewlips”, secondo pezzo influenzato dall’epica tolkieniana che nel ritornello cita palesemente la ben più nota “Ghost Rider In The Sky” di Jhonny Cash, con una attitudine che però più che di tributo sembra fatta quasi in modo scherzoso e piacione. I ragazzi che compongono la band sanno sicuramente come scrivere dei pezzi, anche se alla lunga delle canzoni come “White Cancer” si avvicinano pericolosamente all’autocitazione e alla banalità. Se però prediamo l’ultima “Let The Feathers Fall” in versione acustica, proveniente dal primo disco della band, ci accorgiamo di come siano capaci di una vena appassionata e sentimentale molto interessante: si sa che i pezzi usciti dal cuore sono meglio di quelli pensati e costruiti a tavolino. Ovviamente un paio di righe sono da spendere sulla cover di “Tartarughe Ninja Alla Riscossa”, la mitica sigla del cartone animato anni 90′ che molti della generazione di chi scrive hanno imparato ad amare: nel suo essere un riarrangiamento potrebbe scontentare chi si aspetterebbe una copia fatta con la carta carbone, ma forse è proprio per questo che, invece, la traccia acquista una sua dignità nel modo di essere scritta e reinterpretata. Insomma: gli Heavenfall fanno ben sperare per il futuro dell’heavy metal lombardo, dimostrando che in Italia siamo ancora in grado di suonare con una creatività che non è così facile da sentire in giro. Indubbiamente il mastering di Maurizio Cardullo gioca un ruolo preponderante nella riuscita del disco, ma non per questo dobbiamo togliere merito a una manica di musicisti che sa il fatto suo: non possiamo che attendere il secondo full-length!

TRACKLIST

  1. Rat Show
  2. The Mewlips
  3. White Cancer
  4. Tartarughe Ninja Alla Riscossa
  5. Let The Feathers Fall
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.