HELL – The Age Of Nefarious

Pubblicato il 30/10/2013 da
voto
7.0
  • Band: HELL
  • Durata: 00:25:11
  • Disponibile dal: 25/10/2013
  • Etichetta: Nuclear Blast
  • Distributore: Warner Bros

Due anni fa, con “Human Remains”, gli inglesi Hell fecero il loro ritorno sulle scene dopo oltre vent’anni di silenzio. I responsi superlativi ottenuti dal disco non hanno però montato la testa alla formazione britannica, che si accinge a tornare con un nuovo e devastante lavoro. Per rendere meno lunga l’attesa, il mini CD “The Age Of Nefarious” ci presenta il primo singolo d’apertura, un brano potente e veloce. I riff di Andy Sneap suonano pesanti come macigni, mentre il fido compagno David Bower intona le sue infernali linee vocali. Lo stile ricalca palesemente il precedente lavoro in studio, la struttura del brano non è lineare, ma le melodie sono altrettanto chiare e memorizzabili. L’atmosfera occulta e demoniaca si sviluppa attorno alle tastiere centellinate, ma soprattutto ad un Bower autore di una performance stellare.  Da notare la singolare somiglianza tra il ritornello del brano con la canzone “The Age Of Aquarious” (o “Aquarius(Let The Sunshine In”)  dei  The 5th Dimension (anno 1969), anche l’assonanza del titolo induce a pensare ad una sorta di richiamo/tributo alla formazione americana. Gli altri tre brani live presenti su “The Age Of Nefarious” sono tratti dallo show che la band ha tenuto al Bloodstock festival quest’anno. “On Earth As It Is In Hell” e “Blasphemy And The Master” ci mostrano una formazione affiatata che anche dal vivo spacca a suon di bordate metalliche ed a un sound molto personale che unisce ad atmosfere tipiche della NWOBHM uno stile unico dalle tinte horror. Un nuovo brano è obiettivamente poco per giudicare e capire se gli Hell saranno in grado di bissare il successo di “Human Remains”, ma le premesse sono molto buone.

TRACKLIST

  1. The Age Of Nefarious
  2. On Earth As It Is In Hell (Live)
  3. Blasphemy And The Master (Live)
  4. The Oppressors (Live)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.