HELLRYDER – The Devil Is A Gambler

Pubblicato il 07/06/2021 da
voto
7.0
  • Band: HELLRYDER
  • Durata: 00:39:08
  • Disponibile dal: 28/05/2021
  • Etichetta:
  • ROAR! Rock Of Angels Records
  • Distributore: Audioglobe

Spotify:

Apple Music:

Il progetto Hellryder nasce di fatto come una sorta di nuova ‘superband’ teutonica, emersa direttamente dalla mente di Chris Boltendahl e Axel Ritt dei Grave Digger, con in più la sapiente partecipazione di Steven Wussow degli Orden Ogan e dell’ex Freedom Call Timmi Breideband. L’intenzione cardine è quella di proporre una produzione a base di puro metallo grezzo e del tutto privo di qualsivoglia fronzoli, con quella piega squisitamente ignorante che potrebbe potenzialmente destare l’attenzione di ogni amante della cara e iconica formazione di Gladbeck e della vecchia guardia in generale.
Queste sono le premesse, ed effettivamente da un punto di vista puramente stilistico gli stilemi ci sono tutti, anche se sin dalla iniziale “Hellryder” si nota una deriva più moderna di quel che si potesse pensare: un po’ come se alle classiche soluzioni ad opera di Chris e soci ne venissero affiancate altre dal retrogusto quasi groove, soprattutto per quel che riguarda il guitar work e le strutture ritmiche. Discorso che viene meno in parte nelle seguenti “Sacrifice In Paradise” e “Night Rider”, in cui viene dato decisamente più spazio al cuore tipicamente heavy metal che pulsa all’interno dell’album. In seguito, a partire dalla titletrack, passando per “Jekyll And Hyde” e “Faceless Jesus”, culminando poi in “Chainsaw Lilly”, assistiamo al classico alternarsi di tempi medi e fucilate sparate dritte nei denti, per la gioia di ogni buon headbanger, con un livello qualitativo positivamente stabile, seppur privo di particolari guizzi.
“I Die For You” prosegue sulla china della precedente, sfoggiando nel contempo un gusto musicale quasi in stile Chrome Division che non ci dispiace affatto, mentre la seguente “Bad Attitude” svolge esattamente quello che il titolo preannuncia: appena due minuti e mezzo di arroganza e semplicità di matrice anni ’80, degna dei ‘cattivoni’ con in mano gli strumenti con cui ci stiamo deliziando da ormai circa mezzora. In generale la durata molto contenuta dei brani aiuta ad evitare quel senso di piattezza sempre in agguato in questo genere di produzioni, soprattutto tenendo conto che siamo in presenza di una scaletta che conta ben dodici brani. Oltre a ciò, dobbiamo dire di apprezzare parecchio l’ottima cura del sound generale, anche se, a malincuore, dobbiamo ammettere che l’ugola del buon Chris inizia ad accusare il peso degli anni, pur rimanendo riconoscibile e funzionale al contesto.
L’animo più rock’n’roll degli Hellryder si palesa in “Passion Maker”, e più avanti nella conclusiva “I Dont Wanna Die”, che con un po’ di fantasia potrebbero ricordare vagamente dei pezzi degli Aerosmith col distorsore a palla, così come la violentissima “Harder Faster Louder”, probabile riferimento al motto del noto festival tedesco Wacken Open Air, non sfigurerebbe all’interno di un disco speed metal di buon livello.
Lo ammettiamo, eravamo partiti un po’ prevenuti in negativo al momento di approcciarci a questo “The Devil Is A Gambler”, il cui titolo tra l’altro ci ricorda vagamente il bellissimo lavoro dei connazionali Helloween uscito nel 2007, ma una volta concluso l’ascolto bisogna dire che il livello generale non si discosta di molto da quello delle ultime uscite marchiate col nome dei Grave Digger, che per quanto non si possano definire sfavillanti hanno sempre e comunque quella solidità necessaria a portare a casa il risultato. Chiaramente, se cercate delle particolari vette compositive, anche in ambito di sonorità classiche, vi conviene volgere le vostre attenzioni altrove, ma se invece vi piace ancora passare del piacevole tempo in compagnia di un po’ di sana aggressività metallica, questa piccola parentesi musicale ad opera di quattro musicisti ben lontani dal concetto di novellini può fare per voi.

TRACKLIST

  1. Hellryder
  2. Sacrifice In Paradise
  3. Night Rider
  4. The Devil Is A Gambler
  5. Jeckyll And Hyde
  6. Faceless Jesus
  7. Chainsaw Lilly
  8. I Die For You
  9. Bad Attitude
  10. Passion Maker
  11. Harder Faster Louder
  12. I Dont Wanna Die
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.