HELRUNAR / ÁRSTÍÐIR LÍFSINS – Split

Pubblicato il 19/10/2013 da
voto
7.5
  • Band: HELRUNAR
  • Durata: 00:34:44
  • Disponibile dal: 05/07/2013
  • Etichetta: Lupus Lounge
  • Distributore: Audioglobe

Non sempre gli split sono prodotti da due buone band, solitamente c’è la presenza di un gruppo principale affiancato da uno emergente non sempre di ottimo livello. Diverso invece è il caso di “Fragments (A Mythological Excavation)”, dove troviamo i quotati tedeschi Helrunar ed i meno conosciuti, ma già autori di due full length album, Árstíðir Lífsins: progetto internazionale formato da membri provenienti dall’Islanda, Norvegia e Germania dato che Skald Draugir, singer degli Helrunar, è presente in questo progetto in qualità di cantante e figura con il suo vero nome Marcel Dreckmann. Lo split EP è composto soltanto da due canzoni, un brano per ciascuna band, ma il minutaggio complessivo supera la mezz’ora. La canzone proposta dagli Helrunar, “Wein Für Polyphem” è un brano entusiasmante, forse il migliore mai composto dal gruppo teutonico. Se lo scopo dello split era, come sembra evidente, quello di rievocare e dar nuova vita alla mitologia scandinava, allora bisogna dire che le due band ci sono pienamente riuscite. Gli Helrunar, assai più tradizionali e black metal rispetto agli Árstíðir Lífsins, riescono a far riemergere dagli abissi del tempo i mondi dell’Edda Poetica, le atmosfere ricreano il richiamo del mare primordiale in tempesta, la bellezza dei mondi di ghiaccio e si può udire il clangore delle armi delle schiere di guerrieri estatici che combattono per l’eternità. Gli Helrunar hanno un tocco nordico nel loro black metal davvero spiccato, oggi più che mai. C’è qualcosa di magico nel loro sound, che sembra animato dal potere delle rune. Ciò che impressiona è l’abilità della band di creare una musica violenta basata su sonorità black metal e riuscire a trasformarla in qualcosa di ancestrale con riff ispirati, qualche piccolo accorgimento azzeccato ed un paio di stacchi che creano una grande atmosfera nordica. Da sottolineare ancora l’ottima produzione, che esalta al massimo le potenzialità dello stile degli Helrunar. Discorso abbastanza analogo per gli Árstíðir Lífsins, band black metal che punta maggiormente ad inserire nel proprio sound stacchi capaci di creare spazi da riempire con atmosfere nordiche. In più di un frangente sembra di essere ai confini del mondo settentrionale, dove i colori lividi di mare e cielo si incontrano, unendosi. Indiscutibilmente l’utilizzo degli archi aiuta a creare un po’ di magia nel sound di questa band molto interessante. Unica soluzione che non convince pienamente è l’utilizzo del doppio cantato screaming. Per il resto ogni tassello è incastonato nel posto giusto. Gli Árstíðir Lífsins hanno un tocco nordico indiscutibile che, unito alla grande capacità di creare musica epica di buona qualità, li rende davvero interessanti. Per tutti gli amanti del black metal e del mondo mitologico nordico questo è uno split che non può essere tralasciato.

TRACKLIST

  1. Helrunar - Wein Für Polyphem
  2. Árstíðir Lífsins - Vindsvalarmál
1 commento
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.