HIGH ON FIRE – Death Is This Communion

Pubblicato il 02/10/2007 da
voto
8.0
  • Band: HIGH ON FIRE
  • Durata: 00:44:44
  • Disponibile dal: 03/10/2007
  • Etichetta: Relapse Records
  • Distributore: Masterpiece
Anche questa volta la copertina del nuovo disco degli High On Fire compila una serie di stereotipi tardoromantici metallari non disprezzabile: goblin (o simili), teschi, esseri alati, generica atmosfera di desolazione nordica. Anche i testi non deludono con riferimenti a divinità babilonesi (“Waste Of Tiamat”) ed esseri mitologici (“Cyclopian Scape”). Il resto è inconfondibile e roboante High On Fire sound. La miscela di metallo epico, slabbrature motorheadiane e furia thrash-hardcore coniata dalla band di Matt Pike è ancora una volta abrasiva e vitalissima. Meno thrash e più magmatico rispetto a quello del precedente “Blessed Black Wings”, il suono di “Death Is This Communion” rivolta con irruente entusiasmo luoghi comuni e modalità espressive del metal degli ultimi vent’anni, evocando al contempo Black Sabbath e Mastodon, Manilla Road ed Eyehategod (la bio cita anche gli Explosions In The Sky, ma lo archiviamo come errore del compilatore…). Non è un’ibridazione senz’anima, è, piuttosto, la via d’uscita dai vicoli ciechi della stagnazione e dell’autoreferenzialità. Album emozionante.

TRACKLIST

  1. Fury Whip
  2. Waste Of Tiamat
  3. Death Is This Communion
  4. Khanrad's Wall
  5. Turk
  6. Headhunter
  7. Rumors Of War
  8. DII
  9. Cyclopian Scape
  10. Ethereal
  11. Return To Nod
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.