HIGH SPIRITS – Hard To Stop

Pubblicato il 30/07/2020 da
voto
6.0
  • Band: HIGH SPIRITS
  • Durata: 00:34:31
  • Disponibile dal: 31/07/2020
  • Etichetta: High Roller Records
  • Distributore:

Spotify:

Apple Music:

Gli High Spirits sono una creatura del polistrumentista Chris Black, che tra i suoi innumerevoli progetti (Professor Black, Aktor, Dawnbringer tra gli altri), porta avanti questo moniker, in effetti partito con buoni riscontri una decina di anni fa. “Hard To Stop” è il quarto full-length ufficiale (senza contare demo, compilation, EP, singoli, ecc.) ed è stato interamente registrato in studio dallo stesso autore che, come al solito, si occupa del cantato e di suonare tutti gli strumenti, mentre dal vivo si avvale di altri strumentisti.
Avevamo lasciato Black con il precedente album “Motivator” del 2016, un disco pressochè superfluo, poco ispirato e davvero poco convincente. Adesso l’autore torna con nove nuove tracce, per una durata che anche stavolta si aggira intorno alla mezz’oretta; la nostra impressione è che però ci siano delle novità a livello stilistico, perchè tendenzialmente il sound appare più morbido e influenzato da sonorità rock e punk mainstream, tanto che il tutto ci sembra decisamente meno vicino all’hard & heavy e molto più accostabile ad un rock orecchiabile e diretto, forse persino radiofonico: una componente, questa, che magari è stata sempre presente nello stile della band, ma che ora viene particolarmente accentuata. Vista la piega presa negli ultimi tempi dal progetto, non ci sentiamo peraltro neanche di biasimare questa scelta, probabilmente più affine a quello che possono incarnare oggi gli High Spirits.
Nella tracklist ci sono brani gradevoli, tra i quali potremmo citare l’opener “Since You’ve Been Gone” o “All Night Long”, che presentano tutto sommato ancora qualche reminiscenza heavy: d’altronde, chi li segue da tempo, sarà più portato ad aspettarsi uno stile che possa essere accostabile a quello dei primi album. In linea di massima, tuttavia, come precisato, con questo nuovo lavoro la band punta in maniera più decisa verso un rock energico e grintoso, potenzialmente rivolto ad un’audience più ampia, per cui non possiamo escludere che poi alla fine il disco possa avere anche più successo rispetto ad altri precedentemente pubblicati. Staremo dunque a vedere se Chris Black ha fatto la scelta giusta o meno e se avrà giocato bene le sue carte. Si segnala, infine, che il mixaggio è stato curato da Dan Swanö, sotto questo profilo un’assoluta garanzia.

TRACKLIST

  1. Since You've Been Gone
  2. Restless
  3. Face To Face
  4. Hearts Will Burn
  5. Voice In The Wind
  6. All Night Long
  7. Midnight Sun
  8. Now I Know
  9. We Are Everywhere
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.