HIGHLORD – Breath Of Eternity

Pubblicato il 19/01/2003 da
voto
7
  • Band: HIGHLORD
  • Durata:
  • Disponibile dal: //2003
  • Etichetta:
  • Distributore: Self

Gli Highlord rappresentano il tipico esempio di una band capace di evolversi e migliorare costantemente nel tempo! I possessori del disco d’esordio “Heir Of Power” ricorderanno certamente canzoni prodotte poco felicemente e problemi soprattutto per quanto riguarda un cantato poco convincente, nonostante fossero già intuibili le buone idee della band in ambito musicale. Con il successivo “When The Aurora Falls…” gli Highlord, forti del nuovo singer Vascè, sono autori di melodie fresche e convinceti e ricevono in lungo e in largo una lunga serie di commenti positivi. Proprio Vascè, a causa di problemi alla voce e di differenti gusti musicali, lascia la band a favore del preparatissimo Andrea Marchisio, già cantante dei Desdemona, che su questo “Breath Of Eternity” mette in luce tutta la sua potenza ed impostazione lirica (un paragone appropriato potrebbe essere un incrocio tra Fabio Lione e Timo Kotipelto) su brani letteralmente sensazionali! Già, perchè anche il resto della band, maturata sia tecnicamente sia a livello di song writing, ci propone un power metal di stampo sinfonico che poco o nulla ha da invidiare a produzioni ben più blasonate all’interno della nostra scena musicale. Ai classici stilemi power, vedi pezzi come “Atlantis”, troviamo virtuosismi che strizzano l’occhio a Stratovarius (“Back From Hell” docet), al Maestro delle scale neoclassiche Yngwie Malmsteen, senza mai disdegnare alcuni sconfinamenti al limite del prog (“The Phoenix’s Fire”)…il tutto sapientemente amalgameto ed arrangiato dalla band. Come sempre, quando ci sono di mezzo i New Sin Studios di Luigi Stefanini in ambito di produzione, non si sbaglia: certo, i suoni poco si discostano dalle altre produzioni power degli studi di Loria, ma la garanzia di un prodotto potente e cristallino è cosa certa! Da segnalare la divertentissima (ma ben realizzata) bonus track, cover di “Pegasus Fantasy”, che i mangofili più accaniti riconosceranno essere la sigla del cartone animato Saint Seiya (qui in Italia tradotto con “I Cavalieri Dello Zodiaco”). I miei più vivissimi complimenti agli Highlord, formazione onestissima che, non mi stancherò mai di ripetere, grazie ad un lavoro costante è riuscita piano piano a costruirsi una propria identità, ma soprattutto in pochi anni è stata in grado di compiere passi da gigante in merito alla propria musica! “Breath Of Eternity” è semplicemente un must per qualsiasi fan di power metal, tricolore e non!

TRACKLIST

  1. Atlantis-Part One - Beneath A Silent Sky
  2. Atlantis-Part Two:The Dreamer And The Deep Ocean
  3. Stream Of Illusion
  4. Dream Chaser
  5. Back From Hell
  6. Show Me Your Kingdom
  7. Follow Me
  8. Breath Of Eternity
  9. The Phoenix's Fire
  10. Moonlight Romance
  11. Pegasus Fantasy (bonus track)
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.