HODSON – This Strange World

Pubblicato il 24/05/2005 da
voto
7.5
  • Band: HODSON
  • Durata: 00:58:48
  • Disponibile dal: //2004
  • Etichetta: Frontiers
  • Distributore: Frontiers

Streaming:

Primo disco per mister Paul Hodson e la sua personale creatura, questo “Strange world” rappresenta tutto ciò che l’eclettico strumentista (qui, oltre all’usuale ruolo lasciato alle tastiere, anche alle prese con parti di chitarra e al microfono) ha imparato alla corte di sua maestà Bob Catley e dei Ten: ovvero un buon hard rock melodico di stampo inglese con delle ottime soluzioni chitarristiche in fase di assolo (e qui determinante è l’impiego di Vince O’Regan, già con lui nell’ultima produzione di Catley e nei Pulse) e con qualche accorgimento che va al di là del ‘solito’ hard rock/aor made in England, visto che alla lezione perfettamente metabolizzata dagli artisti sopra citati Paul decide di aggiungere un leggero tocco progressivo al suo lavoro che aggiunge a “This Strange World” quel quid in più che permette di differenziarlo dalla massa di produzioni di casa Frontiers. Inoltre si rivela veramente sorprendente la prova di Paul dietro il microfono: una voce che perfettamente si adatta al contesto melodico in cui è inserita, e che disegna soavi ma decise melodie grazie al suo timbro caldo ed emozionante; se a questo aggiungiamo che tale voce va a valorizzare canzoni già buone come l’incredibile opener “This Foolish World” (che riesce forse già a raggiungere l’apice del disco), la successiva “Jelunda” e l’evocativa “English Rose”, otteniamo un risultato più che dignitoso per un debut album, un risultato che valorizza gli sforzi di Mr.Paul e degli strumentisti che gli sono stati accanto, e che sicuramente accontenterà tutti i seguaci di Gary Hughes e Bob Catley, ai quali il sottoscritto ne consiglia un ascolto senza remore ed esitazioni, perché non c’è da pentirsene!

TRACKLIST

  1. This Foolish World
  2. Jelunda
  3. The Calling
  4. My Saviour
  5. English Rose
  6. Shaman Eyes
  7. Soulman
  8. Light In The Black
  9. The Swan
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.