HORNA – Envaatnags Eflos Solf Esgantaavne

Pubblicato il 05/04/2005 da
voto
8.0
  • Band: HORNA
  • Durata: 00:48:58
  • Disponibile dal: 01/03/2005
  • Etichetta: Woodcut Records
  • Distributore: Masterpiece

Il crescendo degli Horna in questo ultimo periodo è sotto gli occhi di tutti. Dopo l’ultimo mini CD, un micidiale suppurato di black metal irriverente, la storica band finnica torna in pista con un full length album eccellente, il migliore e più omogeneo dell’intera discografia Horna. Relegati per un attimo in secondo piano i Sargeist, progetto che prende vita dalla sua vena compositiva dimostratasi un po’ titubante nell’ultimo split CD del gruppo, Shatraugh dedica nuovamente tutte le sue energie al suo gruppo primario, gli Horna e lo fa in un modo fantastico. Tutti i brani di questa release sono interessantissimi, vivificati da un riffing black metal di alta scuola, e non importa che a volte ci sia una vena lievemente melodica o se il gusto ritorni ad essere quello di sempre ossia quello tutto rabbia della old school; gli Horna hanno confezionato un album magistrale, hanno raggiunto un ottimo equilibrio tra ferocia e abilità nel creare morbose atmosfere. L’odore acre della morte si respira in ogni singola nota di questo “Envaatnags Eflos Solf Esgantaavne” e la voce straziante dell’ottimo vocalist Corvus la rende ancora più irrespirabile e pungente. Che sia un mid tempo o una sfuriata bestiale, gli Horna manipolano a proprio piacimento la matassa black metal rendendola tagliente e gelida. Dal punto di vista stilistico l’album prosegue sulle coordinate di ciò che di buono era stato detto nel precedente mini CD. In “Vala Pedolle” o in “Kuoleva Lupaus” emerge prepotente la superba prova di un cantante che fa dell’estremismo della propria performance la punta di diamante per ferire le orecchie degli ascoltatori. Non solo screaming estremo: da Corvus ci si può aspettare una prestazione in grado di dettare i ritmi di un brano grazie ad un sapiente uso della metrica e delle proprie qualità; non ci sono molti cantanti in circolazione in grado di fare un lavoro simile. Gli Horna rimangono sempre più segnati dall’accoppiata Shatraug-Corvus e i risultati sono spettacolari. Non sono moltissimi i gruppi storici che con il passare degli anni migliorano invece di finire miseramente alla deriva, e agli Horna non serve gettarsi in acrobatiche quanto azzardate sperimentazioni sonore extra black metal per tentare disperatamente di rimanere sulla cresta dell’onda. Gli Horna si nutrono di tenebra e di black metal così come è stato concepito in origine. Rendete loro omaggio.

TRACKLIST

  1. Vihan Tie
  2. Musta Temppeli
  3. Vala Pedolle
  4. Kirous Ja Malja
  5. Saastainen Kaste
  6. Kuoleva Lupaus
  7. Zythifer
  8. Kuiulunhenki
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.