HORNA – Hengen Tulet

Pubblicato il 17/10/2015 da
voto
6.5
  • Band: HORNA
  • Durata: 00:47:39
  • Disponibile dal: 22/09/2015
  • Etichetta: World Terror Committee
  • Distributore:

Nuovo e nono full length album per gli inossidabili Horna! La band simbolo del black metal underground finlandese è ritornata alla carica con una nuova fatica degna di nota, ma che difficilmente verrà ricordata negli anni a venire. Ad una grande band è giusto riconoscere sempre l’importanza ed il valore, ma è anche lecito aspettarsi molto di più che da una band ‘normale’ o emergente. Si vorrebbe che ogni release degli Horna fosse un capolavoro assoluto, ma il nuovo “Hengen Tulet” è un buon lavoro, ma nulla di più. Il ‘duello’ (e paragone) a distanza tra l’ex cantante Corvus e Spellgoth sembra anche stavolta esser stato vinto dal più più pazzo e geniale singer che ha lasciato la band nel 2009. Il nuovo “Hengen Tulet” non aggiunge nulla di nuovo al sound degli Horna e non potrebbe essere altrimenti dato che nessuno vorrebbe vedere gli Horna sperimentare ed inserire nuove soluzioni nel loro black metal primitivo, ma in alcuni momenti questo lavoro cade nel già sentito. Anzi, su questa nuova release si sente un chiaro passo indietro del sound, un ritorno al primo periodo per certi versi. La produzione stavolta è davvero buona, è abrasiva e lascia che gli strumenti sferraglino il black metal in modo limpido e cristallino. Unica nota da appuntare agli Horna è il volume delle chitarre che avrebbe potuto essere maggiormente messo in risalto perchè si può sempre imparare qualcosa dai riff del geniale Shatraug. Ma la scelta di lasciare un po’ le chitarre in secondo piano non è nuova per la band ed è un vero peccato. Su questa release ritornano gli Horna capaci di imbastire un black metal cruento e bestiale senza viaggiare su ritmi da capogiro, lo stile old school ha preso decisamente il sopravvento e ha dato un’impronta forte ai brani contenuti in “Hengen Tulet”. Dimenticatevi pertanto la band dei tempi di “Envaatnags Eflos Solf Esgantaavne”, tanto per intenderci: le qualità della nuova release corrispondono in massima parte alle qualità compositive e stilistiche che gli Horna hanno sempre dimostrato nella loro carriera, non c’è niente o quasi di peculiare che questo album sia in grado di trasmettere bensì si adagia sui valori espressi in passato dalla band. Forse l’eterna vena di ispirazione di Shatraug è venuta un po’ a mancare, ma non del tutto perchè basta ascoltare il riffing presente su “Saatanalle” per rendersi conto che costui è uno dei migliori chitarristi black metal a livello mondiale. In fin dei conti il livello musicale che i Nostri offrono al pubblico è più o meno sempre quello, ossia buono. “Hengen Tulet” sconta il fatto che dagli Horna ci si aspetta sempre molto e quanto presentato su questi dieci nuovi brani non è abbastanza. Va anche considerato che in ambiente black metal questo lavoro è da considerarsi come una delle più importanti uscite black metal dell’anno. Speravamo sinceramente in un qualcosa di meglio e non del solito buon album firmato Horna. Per i fan del gruppo questo è comunque un album da avere. Questa band può e deve dare di più fintanto che ha ancora la forza di andare avanti e questa energia non è infinita, purtroppo. Speriamo solo che questo non sia l’ultimo capito di questo mitico gruppo finlandese.

TRACKLIST

  1. Amadriada
  2. Ajan Päättyessä
  3. Nekromantia
  4. Tämä Maailma Odottaa
  5. Saatanalle
  6. Puhdas
  7. Ikuisuuden Kynnyksellä
  8. Sodan Roihu
  9. Hurmos
  10. Profeettasi
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.