HORRID – The Final Massacre

Pubblicato il 24/01/2012 da
voto
7.5
  • Band: HORRID
  • Durata: 00:50:53
  • Disponibile dal: 25/10/2011
  • Etichetta: Blasphemous Art Productions
  • Distributore: Masterpiece

Ringraziamo la sinergia creatasi tra due label, Blasphemous Art Prod. e Black Tears Of Death, che ha portato alla realizzazione di questo capolavoro death metal. La novità è data dall’origine della band, che, per una volta, è italiana! Non solo, stavolta ad innalzarsi sopra la media non è una band debuttante, ma una che appartiene alla storia dell’underground tricolore: gli Horrid. In questo violentissimo “The Final Massacre” troverete non solo quattro nuovi ed entusiasmanti brani al fulmicotone nel classico stile ‘swedeath’ così tanto caro alla band lombarda, ma vengono ripresentati anche due gioielli passati pubblicati dalla band una decina d’anni fa: “Blaspehmic Creatures” e “Awaiting For The Truth”. Gli Horrid dimostrano non solo che si può suonare un genere che ha avuto il suo massimo sviluppo in un altro paese, ma che si può farlo anche in modo qualitativamente superiore a tanti gruppi appartenenti alla scena che ha fatto nascere questo stesso stile. I quattro nuovi brani presentati dalla band sono devastanti: il sound non è solo ‘swedish’, ma è brutale e carnale. Sarebbe davvero un errore (e assolutamente riduttivo) per una band di tali capacità essere definita come ‘la risposta italiana ai Dismember’ (anche perché rispetto al combo scandinavo gli Horrid sono a tratti più brutali e cupi, forse maggiormente influenzati da band come i primi Necrophobic o i Carnage di “Dark Recollections”). Del resto, una band come i Death ha gruppi in tutto il mondo che hanno seguito il suo stile e grazie a ciò è nata una scena internazionale di tutto rispetto e nessuno può demonizzare tali gruppi solo perché hanno seguito una band trainante. A proposito di Death, gli Horrid di oggi sembrano aver metabolizzato anche diversi elementi dello stile death metal statunitense. La produzione dei nuovi brani è assolutamente perfetta, i volumi dei vari strumenti sono ben equilibrati e vengono lasciati liberi di scatenare tutto il loro altissimo potenziale distruttivo. Fa impressione, invece, ascoltare il sound dei vecchi brani qui riproposti, che sembrano usciti davvero dai Sunlight Studios di Stoccolma. Se amate il death metal old style non potete per nessun motivo lasciarvi perdere questa release.

TRACKLIST

  1. Intro (Land Of No Return)
  2. Denied Life
  3. Church Of Agony
  4. Horrid 666
  5. Misunderstood God
  6. The Prophecy
  7. Is God Worthy Of You
  8. Blasphemic Creature
  9. Winds Of Procreation
  10. Kissing The Rotting Cross
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.