HORRIFIED – Sentinel

Pubblicato il 10/12/2019 da
voto
7.5
  • Band: HORRIFIED (UK)
  • Durata: 00:30:51
  • Disponibile dal: 13/12/2019
  • Etichetta: Testimony Records
  • Distributore: Audioglobe

A due anni dal rilascio dell’interessante “Allure of the Fallen”, i britannici Horrified tornano con un nuovo EP che ce li ripresenta in buona forma e sempre più convinti del loro indirizzo stilistico. Mixato e masterizzato da Damian Herring degli Horrendous, questo “Sentinel” è infatti un’altra opera difficilmente inquadrabile nel puro death metal di marca old school: anche in questa occasione, lo screaming strozzato del leader Daniel Alderson si muove difatti in mezzo a orditi agili e taglienti da cui emergono un importante bagaglio classic metal, intuizioni progressive e decadenti ambientazioni che richiamano i paesaggi del nord dell’Inghilterra. Più che nelle prove precedenti, in quest’ultimo lavoro il gruppo si orienta inoltre verso un mood malinconico che può risultare affine con l’afflato tipico di certo black-death scandinavo di una volta. Ciò che emerge in particolar modo è tuttavia la disinvoltura con cui i ragazzi di Newcastle impostano il rapporto fra aggressività e sentimento, con la prima giocata su ritmiche serrate e una performance vocale molto ruvida e il secondo a venire espresso tramite una vena melodica sempre più dolente e arrangiamenti piuttosto complessi e stratificati, per un risultato finale che si traduce in una sorta di techno-death-black dalla forma libera e dirompente, nella quale è evidente il segno dei succitati Horrendous, maestri del continuo rimando fra il carattere colto e una forma che badi anche alla digeribilità e alla sostanza. Tutto il lavoro – per fortuna non troppo breve – è immerso in una soffusa ed elegante dimensione dove vengono intrecciate con sapienza varie scuole e sottogeneri, sempre nel segno di un’atmosfera crepuscolare abbinata ad un incedere arrembante. E’ dunque interessante l’approccio degli Horrified: i ragazzi inglesi optano per un sound slegato dai toni cavernosi di marca Incantation o dall’ennesimo revival swedish death, trovando un’espressione più acuta e singolare adeguatamente supportata da composizioni di buonissimo livello (“The Pessimist” e “The Perceiver” su tutte). Ora ci auguriamo che il loro nome riesca a raggiungere un maggiore riconoscimento nel circuito underground e che le idee mostrate su questo “Sentinel” vengano esposte con ancora più ispirazione sul prossimo full-length.

TRACKLIST

  1. The Pessimist
  2. Awaiting Restitution
  3. Crestfallen
  4. Celestial Tears
  5. Forgotten Thrones
  6. The Perceiver
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.