HOUSE OF ATREUS – From The Madness Of Ixion

Pubblicato il 31/12/2018 da
voto
7.5
  • Band: HOUSE OF ATREUS
  • Durata: 00:46:07
  • Disponibile dal: 12/10/2018
  • Etichetta: Iron Bonehead Prod.
  • Distributore:

L’epopea degli Atridi, la colpevole pazzia di Issione.
I quattro ragazzoni del Minnesota, che suonano sotto il nome degli sventurati discendenti di Tantalo, pescano gongolanti dalle parentesi più infauste e sanguinose della mitologia greca e romana, presentandole intrise delle sonorità più estreme. Ciechi come furie omicide rilasciano un secondo disco micidiale sotto il marchio Iron Bonehead (come sempre tra i paladini del lato più violento e scuro del metal): non si guarda in faccia a nessuno, non si fanno prigionieri nei quarantacinque abbondanti minuti di death metal molto (molto) annerito. Riff al fulmicotone in odore di heavy metal incontrano le plettrate dure e aspre del black ellenico (“Cordelia”), che appunto non costituisce una fonte d’ispirazione solo per le tematiche trattate ma compare spesso e volentieri in talune sfumature di violenza sonora, riecheggiando anche nel granitico growl del bassista Anxietous Nero. Se infatti in “Call to Thee, Concubines” si omaggiano con fatti e parole i titani della Grecia Varathron e Rotting Christ, si sente anche un certo amore – soprattutto nel lavoro di chitarra di Narcissus Interitus (“Ad Hominem”, tra le altre) – per quella particolare commistione tra metal classicheggiante e sentori luciferini (per caso vi viene in mente un certo “Branded & Exiled”?) insieme ad una sana, genuina voglia di suonare death metal duro e puro (“Zealous Inequity”). “From The Madness Of Ixion” è un disco di per sè già maturo, violento e slabbrato ma allo stesso tempo curato sia come produzione (nè troppo rozza ma neanche eccessivamente asettica, dona anzi un bel tocco di salutare grasso a tutto il sound) che stilisticamente, in grado di soggiornare non per poco negli stereo di chi adora i martellamenti da fabbri ferrai senza disdegnare un tuffo – musicalmente parlando – indietro di un paio di decenni.
Speriamo di vedere gli House of Atreus live nel futuro prossimo, perchè siamo sicuri che dal vivo possano portare il miasma scabroso dei miti classici in una dimensione ancora più epica, violenta ed incalzante. Bravi.

TRACKLIST

  1. The Madness of Ixion
  2. Zealous Inequity
  3. Oath of the Horatii
  4. Cordelia
  5. Call to Thee, Concubines
  6. Ad Hominem
  7. Prometheus Bound
  8. Bonded Behind Supremacy
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.