HOUSE OF LORDS – New World – New Eyes

Pubblicato il 27/06/2020 da
voto
7.0
  • Band: HOUSE OF LORDS
  • Durata: 00:48:15
  • Disponibile dal: 12/06/2020
  • Etichetta: Frontiers
  • Distributore:

Spotify:

Apple Music:

Band storica, nata sul finire degli anni Ottanta dietro la spinta di Gene Simmons, gli House Of Lords continuano da oltre trent’anni a produrre un hard rock di buona fattura nonostante i numerosi cambi di formazione che si sono verificati a partire dalle reunion avvenuta nel 2000.
“New World – New Eyes” è certamente quello che può essere definito ‘il solito disco’ di hard rock d’annata, in linea con la modernità unicamente attraverso una produzione fresca e al passo coi tempi. Questo però non lo connota assolutamente come un lavoro scadente. Innanzitutto perché l’hard rock degli House Of Lords ha una sua certa personalità: lontano dalle sguaiate (e oggi anacronistiche) posture glam, il sound del combo californiano è molto più vicino alle raffinatezze di certo AOR, sempre alla ricerca di una buona soluzione melodica, senza mai rigettare incursioni anche in generi adiacenti come il rock acustico o quello più radiofonico (in questo senso certi episodi degli ultimi Aerosmith possono essere utili a comprendere la direzione degli House Of Lords).
Il risultato di “New World – New Eyes” è dunque altamente gradevole: un album che si fa ascoltare e riascoltare con grande piacere, specialmente se si è amanti di certe sonorità. Il mood da ‘musica da viaggio in macchina’, con i riff efficaci ma mai estremi, con i ritornelli che non brillano di originalità ma che tengono compagnia (stampandosi bene in testa): tutto ciò rende il lavoro onesto e ben calibrato, senza pretese d’innovazione, ma caratterizzato da grande genuinità.
Gli inserti tastieristici quasi prog di “Change (What’s It Gonna Take)” e “We’re All That We Got” dialogano perfettamente con le atmosfere vicine ai primi Bon Jovi che si sentono in “Chemical Rush” e “The Chase”. Allo stesso modo i ritornelli sostanzialmente pop di “The Both Of Us” e “Perfectly (You And I)” sono coerenti con brani più carichi ed energici come la titletrack e la conclusiva “The Summit”.
Non è da tralasciare, ovviamente, la grande esperienza della band, che si esprime con totale sicurezza in ogni frangente, dimostrando per l’ennesima volta capacità tecniche e compositive di eccezionale fattura – caratteristiche apprezzabili in modo oggettivo, a prescindere dalla bontà dei brani. Questo permette di considerare “New World – New Eyes” certamente non un capolavoro, ma la prova che gli House Of Lords sono ancora capaci di realizzare musica di qualità, consapevole del mondo circostante, svecchiando anche il loro sound riuscendo a non sembrare come un’ennesima vecchia band proveniente da un passato glorioso ma oramai soltanto polveroso.

TRACKLIST

  1. Change (What’s It Gonna Take)
  2. New World New Eyes
  3. One More
  4. Perfectly (You And I)
  5. The Both Of Us
  6. Chemical Rush
  7. We’re All That We Got
  8. Better Off Broken
  9. $5 Buck Of Gasoline
  10. The Chase
  11. The Summit
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.