HOUSE OF SHAKIRA – retox

Pubblicato il 16/11/2007 da
voto
6.5
  • Band: HOUSE OF SHAKIRA
  • Durata: 00:47:58
  • Disponibile dal: 19/10/2007
  • Etichetta: Lion Music
  • Distributore: Frontiers

Giunti al traguardo del quinto disco in studio gli House of Shakira si confermano tra le realtà più interessanti del panorama hard rock scandinavo attuale. Il sound della band svedese per la verità presenta ulteriori sfumature che invadono i territori dell’AOR e del progressive rock, ma la base hard rimane in primo piano assoluto anche nel nuovo lavoro. Dopo il breve e suggestivo intro in piano-voce, è subito l’adrenalinica “Small Town” a farci capire che siamo sulla strada giusta, sorretta da un riff di scuola Van Halen, il suddetto brano impressiona anche nell’ottima scelta delle linee vocali che lo candidano al podio come miglior canzone hard rock dell’anno, mentre la successiva “No Faith” si avvale di una struttura meno immediata con riff stoppati nella strofa e break dal carattere progressivo, senza dimenticare il solito buon gusto melodico che mette d’accordo tutto e tutti. Una delle armi più affilate a disposizione della band è senza dubbio l’utilizzo dei cori, magnificamente architettati a sostegno dei ritornelli aumentando così patos e potenza al tempo stesso: ascoltando le dolci e solari note di “Crazy But Not Fool”, l’hard rock incisivo di “Bloodline” o la ballata acustica “Turkish Nights” (e potremmo continuare con tutta la tracklist praticamente), vi farete un idea della qualità che la struttura corale apporta a linee già interpretate alla grande dall’ugola dotata di Andreas Eklund. Constatiamo in prossimità della fase centrale del disco un momento di calo che la band scandinava mette in luce con “Gabon Viper” e “High Above”, troppo masticate nella scelta melodica per essere considerate al pari delle altre; fatto, quest’ultimo, che tuttavia non sminuisce granché l’ottimo livello di “Retox”, disco molto positivo in grado di entusiasmare gli appassionati dell’hard melodico. Resta solo il dubbio di una produzione troppo incentrata sulla chitarra solista dell’ottimo Mats Hallstensson, che penalizza una sezione ritmica da valorizzare meglio in futuro.

TRACKLIST

  1. Retox
  2. Small Town
  3. No Faith
  4. Crazy But No Fool
  5. Life And Death
  6. Gabon Viper
  7. High Above
  8. Red Alert
  9. Bloodline
  10. Angel Dancer
  11. Turkish Nights
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.