HUNGRY LIKE RAKOVITZ – Holymosh

Pubblicato il 22/05/2009 da
voto
7.0
  • Band: HUNGRY LIKE RAKOVITZ
  • Durata: 00:17:00
  • Disponibile dal: 20/05/2009
  • Etichetta: Weirdo Records
  • Distributore:

Gli Hungry Like Rakovitz sono una formazione bergamasca formatasi nel 2004 e che l’anno successivo rilasciò un demo con l’ex Ephel Duath Luciano George Lorusso dietro al microfono. Ora, dopo varie pause e cambi di lineup, ci troviamo di fronte al loro nuovo EP, “Holymosh”, che è stato masterizzato addirittura da Scott Hull (Pig Destroyer) e che esce per una collaborazione fra varie etichette, tra le quali la Weirdo Records di Rubens Bertini, attuale frontman dei nostri. Soprattutto, ci troviamo innanzi una sassata di 17 minuti di suoni densi e schizzati che definire solo “post hardcore alla Converge” sarebbe una leggerezza. Certo, l’inizio nerboruto composto dalle prime due/tre tracce lascerebbe presagire a un susseguirsi di pezzi sì tirati, ma alla lunga tutti uguali. Già dagli episodi seguenti le carte iniziano però a mescolarsi in modo interessante, lasciando sul tavolo un sound magmatico e ricco di contaminazioni grind e thrash, che può ricordare ora i Cursed, ora i Rotten Sound. L’impostazione noise e l’impianto core convulso rimangono una costante per tutto il lavoro, ma la riuscita di pezzi come “Asskicker” o “The Better Thing…” è di certo superiore alla somma dei fattori. Band ispirata e da tenere decisamente d’occhio.

TRACKLIST

  1. Heart Grinder
  2. Faceless Fear
  3. The Party Is Over
  4. Asskicker
  5. Full Control System
  6. I'll Cut Your Head
  7. And Then Your Head
  8. Panta Rei
  9. Carpe Diem
  10. Paint Me A Smile
  11. The Better Thing That Could Have Ever Happened
  12. Why?
  13. Rotten But Not Dead Yet
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.