HYLE – Weapons I’ve Earned

Pubblicato il 19/05/2020 da
voto
7.5
  • Band: HYLE
  • Durata: 00:19:08
  • Disponibile dal: 22/05/2020
  • Etichetta: Fresh Outbreak Records
  • Distributore:

Spotify non ancora disponibile

Apple Music non ancora disponibile

Dopo due EP esplosivi e varie date in giro per l’Europa, gli Hyle arrivano al traguardo del primo lavoro sulla lunga distanza, opera che per il gruppo originario di Bologna sancisce una rinnovata maturità, corrispondente anche e soprattutto ad un’evoluzione verso lidi musicali più quadrati e metallici. Le origini hardcore d-beat restano ampiamente percettibili, ma con “Weapons I’ve Earned” la band lascia ogni remora e trova la sua dimensione in un ibrido anarcho-crust/death metal che evoca il suono delle Midlands inglesi dei tardi anni Ottanta e dei primissimi Novanta.
Un lavoro che è una vera e propria dichiarazione di intenti, un’interpretazione musicale che parte dal passato per svelarsi pienamente attuale e allineata, nei toni e nelle atmosfere, con certa triste realtà contemporanea. Con la sua crudezza e il suo radicalismo, è la diretta conseguenza della visione del mondo, della concezione politica e morale e della consapevolezza del ruolo sociale dell’artista propria del progetto emiliano.
La proposta degli Hyle risulta dunque ulteriormente estremizzata rispetto alle uscite precedenti, con un incedere più possente e un groove intenzionato a non lasciare prigionieri. Pezzi di breve durata, ma nei quali i riff hanno più spazio per mettersi in risalto grazie alla complessiva decelerazione delle ritmiche; trame robuste da cui emerge anche un elemento orecchiabile in grado di renderle presto memorizzabili.
Non vi è riposo dall’iniezione muscolare dei nuovi brani architettati dal quartetto: l’intera tracklist è animata da accanito furore e denota un fortissimo valore di liberazione e ribellione che non perde genuinità con il passare degli ascolti. Non si sente spesso una rielaborazione tanto ispirata delle sonorità care ad Axegrinder, Sacrilege, Deviated Instinct e primissimi Bolt Thrower: davanti alle otto tracce qui incluse si ha pure l’impressione che il disco duri troppo poco, tuttavia meglio concludere la fruizione con la voglia di sentirne ancora, piuttosto che giungere al termine e realizzare che il tutto sia stato compromesso da una lunghezza estenuante. “Weapons I’ve Earned”, anche per il suo impatto-lampo, rappresenta un’immersione totale in un’onda sonora devota ad un genere spesso dimenticato; un sound che, quando interpretato al meglio, sa ancora come rivelarsi fresco e come fare viaggiare la mente, per immaginare di infrangere il muro del potere e dell’oppressione.

TRACKLIST

  1. No Other Choice
  2. Weapons I've Earned
  3. Numb
  4. Holding My Breath
  5. I'm A Slob
  6. Visions
  7. Ancestors
  8. Flesh
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.