HYPERSONIC – Existentia

Pubblicato il 11/06/2016 da
voto
7.5
  • Band: HYPERSONIC
  • Durata: 01:10:19
  • Disponibile dal: 16/05/2016
  • Etichetta: Revalve Records
  • Distributore: Masterpiece

E quando cerchi la ventata di freschezza in un genere decisamente ripetitivo, immobile ed autoreferenziale come il gothic power sinfonico, questa arriva da dove meno te lo aspetti. Sì, perchè gli Hypersonic, che tra poco tratteremo in occasione della release del loro secondo album, non sono scandinavi o mitteleuropei, ma catanesi. “Existentia”, questo il titolo della seconda release del combo, la prima per la Revalve records dopo il debut “Fallen Melodies” uscito nel 2011 sotto Underground Symphony. Il sound che la band propone è un gothic sinfonico che molto prende dagli Epica più semplici e diretti, con una grossa vena pulsante power metal Stratostyle ben in evidenza e derivazioni melodiche alla Serenity, ma, elemento che la caratterizza, la band possiede anche due cantanti, maschio e femmina, che interagiscono ma raramente si sovrappongono, e questo elemento richiama alla mente anche uno dei migliori album del 2015, il debutto dei Phantasma (si parlava appunto di Serenity), disco dal quale gli Hypersonic sembrano mutuare anche l’utilizzo decisamente insolito e gradevole delle linee vocali. Due cantanti si diceva, e che cantanti: Alessia Rapisarda e Salvo Grasso, entrambi impegnati nelle clean vocals, mostrano classe da vendere, ottima estensione e due toni vocali molto piacevoli da ascoltare. Dal punto di vista strumentale lungo i settanta minuti di durata non ci troviamo mai davanti a magie o giochi di prestigio, ma ogni compito, anche nella semplicità, è svolto al meglio. Quattordici brani ben scritti e ben prodotti, gradevoli all’orecchio e che non solamente si lasciano ascoltare, ma invitano prontamente a premere nuovamente il tasto Play una volta terminato l’album. Da segnalare la presenza come ospiti speciali di Michele Luppi (Secret Sphere ed ex Vision Divine), del chitarrista svedese Tommy Reinxeed Johansson e di Roberta Pappalardo dei Black Roses.Davvero una splendida sorpresa direttamente dalla Sicilia.

TRACKLIST

  1. Principium
  2. The First Sound Of Life
  3. The Eyes Of The Wolf
  4. As An Angel
  5. Blind Sins
  6. Living In The Light
  7. Embrace Me
  8. Love Is Pain (Heartbroken)
  9. God’s Justice
  10. Life’n Death
  11. Pilgrim’s Path
  12. Prayer In The Dark
  13. The Meaning Of…
  14. …Existence
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.