I PREVAIL – Trauma

Pubblicato il 13/04/2019 da
voto
7.0
  • Band: I PREVAIL
  • Durata: 00:41:30
  • Disponibile dal: 29/03/2019
  • Etichetta: Fearless Records
  • Distributore:

Farsi conoscere con una cover di un pezzo pop, come successo agli I Prevail con la versione pop-punk di “Blank Space” di Taylor Swift, non è in genere garanzia di longevità, ma il quintetto di Detroit è stato bravo a cavalcare l’onda, consolidando la fugace fama ottenuta con l’EP “Heart vs. Mind” e il successivo debutto “Lifelines”, discreto esempio di pop-core valso loro un disco d’ora negli USA. Forti di un’intensa attività live, e dopo aver rischiato di perdere il clean-vocalist Brian Burkheiser per un problema alle corde vocali, gli I Prevail tornano ora con “Trauma”, secondo disco che si preannuncia molto più eterogeneo del suo predecessore. L’opener “Bow Down” per la verità si muove sulle stesse coordinate modern-core dell’esordio, ma già dalla successiva “Paranoid” iniziano le sorprese, con una massiccia dose di electro-rap-metal che trova la sua sublimazione in “Rise Above” (con la partecipazione di Justin Stone). Per il resto, nella residua mezz’ora abbondante ce n’è per tutti i gusti: dal pop-core di “Every Time You Leave” (impreziosita dalla vocalist canadese Delaney Jane) e “Hurricane” al nu-noise ultra cafone di “Gasoline” e “DeadWeight”, dalle ballad confessionali (“Let Me Be Sad”, “I Don’t Belong”) al party-mood (stile Fall Out Boy un filo più incazzati) di “DOA” e “Low”, per non parlare dell’esperimento simil-trap di “Breaking Down”. Tanta varietà – forse troppa, visto che manca un filo conduttore all’album – ma i pezzi presi uno per uno sono tutti o quasi di buon livello, e in un’epoca in cui le playlist sono i nuovi album probabilmente per gli ascoltatori più giovani va bene così. Non certo un capolavoro, ma un discreto ritorno per una band che crediamo, nel bene e nel male, farà parlare ancora di sé.

TRACKLIST

  1. Bow Down
  2. Paranoid
  3. Every Time You Leave (feat. Delaney Jane)
  4. Rise Above It (feat. Justin Stone)
  5. Breaking Down
  6. DOA
  7. Gasoline
  8. Hurricane
  9. Let Me Be Sad
  10. Low
  11. Goodbye” (interlude)
  12. Deadweight
  13. I Don’t Belong Here
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.